giovedì 3 dicembre 2020

Quando un Pensiero tocca la Mente...

Il Pensatore - August Rodin
Grand Palais - Paris

Durante la meditazione succede che siamo presenti a noi stessi, all'oggetto della meditazione ed allo spazio occupato dalla mente quando all'improvviso arriva un pensiero.

Questo pensiero può essere etichettato e rilasciato oppure attira la nostra attenzione, la nostra energia, specialmente se porta con sè una carica emotiva.

E se gli diamo attenzione in un attimo il nostro campo mentale collassa, non percepiamo più lo spazio intorno, ma corpo mentale e pensiero si fondono creando una storia, una successione di pensieri per associazione.

In quel momento è come si aprisse una porta dalla quale entrano treni di pensieri e sensazioni e noi ci perdiamo nel film proiettato nella nostra mente.

E' importante saper riconoscere questo momento, il momento in cui il pensiero "tocca" il corpo mentale e in quel momento va notato, "beccato!" e poi rilasciato, prima che formi una nuova catena associativa.

E se forma una catena associativa? Appena ce ne accorgiamo per un attimo abbiamo un momento "Aha! Beccato!" e ritorniamo alla meditazione. 

Questi momenti di lucidità in cui incrociamo il pensiero diventano progressivamente più numerosi, perchè aiutano i vari livelli della mente a sincronizzarsi fra loro. 


Diventa la miglior versione di te stesso.

Nessun commento:

Posta un commento

L'Importanza dell'Ambiente per la Pratica

L'ambiente in cui viviamo influenza tremendamente le nostre abitudini, i nostri comportamenti e quindi anche la nostra pratica. Le perso...