venerdì 11 dicembre 2020

Migliorare la Concentrazione e la Meditazione con il Fluido Vitale

Per risvegliare la consapevolezza e migliorare la concentrazione, oltre alla pratica quotidiana, è bene cominciare fin da subito con il fluido vitale, cioè con quella sostanza che si trova tra i corpi fisico ed astrale.

Puoi fare pratica con la sfera di energia, concentrando la tua attenzione nello spazio tra le mani, mantenute vicino come per tenere una sfera. Tutta la tua volontà e la tua mente devono essere concentrate in quello spazio.

Quando inspiri, muovi le mani, come se gonfiassi un pallone di fluido vitale tra le mani, estendi leggermente le articolazioni.
Quando espiri, comprimi leggermente la sfera sentendo la pressione magnetica, molto simile a quella che puoi percepire mettendo vicine due calamite.

Dopo qualche minuto di pratica, quando hai "caricato" sufficiente pressione, puoi mantenere le mani ferme ed il fluido vitale concentrato diventa il tuo "oggetto di meditazione".

Il fluido vitale è alla base della vitalità fisica, dell'aggregato psichico o ego, della mente... è il carburante alla base di tutto ciò che esiste nel piano della forma. E questo fluido può essere coltivato e poi trasformato alchemicamente in una sostanza sempre più raffinata per far sì che la mente giunga a livelli vibratori sempre più elevati e sempre più rapidamente.

Se manca la connessione tra coscienza ed energia, tra Zolfo e Mercurio, tutto diventa molto molto più lento, perchè la coscienza deve essere alimentata e connessa.

Quando senti che c'è un buon legame allora assumi una postura regale, con la schiena ben diritta.

Vuoi espandere la coscienza? Irradia la tua energia vitale tutto intorno
Vuoi usare un altro oggetto di meditazione? Dirigi il flusso di energia verso l'oggetto.
Questa pratica permette grande efficienza ed una maggiore rapidità di risultati.

Se concentri la mente sull'energia vitale la meditazione migliora velocemente, perchè la forza vitale deve essere connessa alla mente per ascendere a livelli di coscienza sempre più alti.
Se non la connetti alla mente, rimane intrappolata al fisico ed all'ego che come una zavorra la trattengono bloccata, cristallizzata come il Sale.


Diventa la miglior versione di te stesso.

Nessun commento:

Posta un commento

L'Importanza dell'Ambiente per la Pratica

L'ambiente in cui viviamo influenza tremendamente le nostre abitudini, i nostri comportamenti e quindi anche la nostra pratica. Le perso...