sabato 21 novembre 2020

La Quattro Chiavi della Pratica

La Prima Chiave della Pratica è la Concentrazione.


E concentrarsi non è per nulla difficile, se lo facciamo su cose che ci interessano.
Quando la mente si concentra su qualsiasi oggetto di meditazione ogni altro aspetto della concentrazione migliora e questo è un aspetto molto importante.

Tutte le pratiche per lo sviluppo armonico di Mente, Anima e Corpo hanno come base la concentrazione. E ci possiamo concentrare veramente su ogni cosa. Ognuno di noi ha le sue preferenze personali, per il canale visivo, piuttosto che auditivo o cinestesico (sensazioni) e da qui partiremo, per poi sviluppare tutto l'insieme delle percezioni sensoriali.

La Seconda Chiave della Pratica è il Divertimento


Pratica ciò che ti diverte, pratica ciò in cui sei bravo e genera successo.
La stessa sensazione di successo porterà a volere superare altri limiti ed a generare ulteriore successo.
Concentrati sui tuoi punti di forza, potenziali al punto da eliminare naturalmente ogni punto debole... non focalizzandoti sui punti deboli, ma lasciando che si estinguano da soli.

Divertiti ed avrai energia a non finire per la tua pratica.
Fai pratiche brevi e frequenti, mantieniti fresco, mantieni alto il tuo livello di prestazione.
Cerca di misurare i tuoi risultati, di ottenere punteggi, come in un gioco.
Esercizi misurabili, con risultati misurabili, danno successi quantificabili e accumulano rapidamente energia.

La Terza Chiave della Pratica è la Condivisione


Quando puoi pratica con altre persone. Se pratichi in gruppo i risultati sono sempre amplificati.
Pratica con gli altri, insegna agli altri. Vedi come la tua intenzione e la tua energia influiscono sugli altri.

Fai buone azioni. Acquista "punti Karma" facendo del bene, aiutando gli altri, mettendoti al servizio degli altri, insegnando agli altri.
Se sai fare bene qualcosa, insegnalo agli altri, diventa una luce una per il mondo e per le persone intorno a te.

La Quarta Chiave della Pratica è l'Armonia


Pratica in modo equilibrato tra gli aspetti di mente, anima e corpo. Tutto è connesso e tutto è strettamente legato, costituito della medesima "sostanza" di base.
Anche passato, presente e futuro sono strettamente interconnessi. Il futuro esiste già, perchè il tempo non è lineare. Noi alla fine del percorso ci siamo già, dobbiamo solo uniformarci a quell'immagine.
Tu ed io siamo già il Maestro. Adesso godiamoci il percorso.

Tutte le pratiche vanno perfettamente integrate nella tua vita, nel tuo luogo, nel tuo tempo, nel tuo lavoro, nella tua famiglia, nel tuo sport, nelle tue relazioni sociali. Devi semplicemente diventare la miglior versione di te stesso possibile.

Qual è il tuo scopo di vita? Che cosa ti piace fare?
La tua pratica deve supportare il tuo obiettivo, la tua missione, il tuo sogno, il tuo scopo di vita, non deve essere un'altra strada che ti distoglie da ciò che è importante per te.

Nessun commento:

Posta un commento

Come Scrivere sul Diario di Pratica

Quando scriviamo sul nostro Diario di Pratica deve essere sempre un momento speciale. Non solo perchè cominciamo a comprendere come funziona...