martedì 6 ottobre 2020

Il Mercurio dei Filosofi

I filosofi mi chiamano Mercurio, mio sposo è l’oro, sono l’antico Drago presente in ogni parte della terra, sono padre e madre, giovane e vecchio, forte e gracile, morte e resurrezione, visibile ed invisibile, duro e molle, discendente nella terra e ascendente al cielo, grandissimo e piccolissimo, leggerissimo e pesantissimo, in me l’ordine della Natura è spesso invertito in colore, numero, peso e misura. Contengo la luce naturale, sono oscuro e chiaro, vengo dal cielo e dalla terra, conosciuto e considerato poco o nulla. Tutti i colori in me risplendono, e cosi tutti i metalli attraverso i raggi del sole. Sono il rubino solare, una terra mobilissima e chiarificata, per cui mezzo tu potrai trasmutare in oro il rame, il ferro, lo stagno e il piombo

Azoth - Basilio Valentino

Il Mercurio dei Filosofi è necessario per cominciare l'Opera, si trova in ogni cosa, in ogni parte della terra ed anche il corpo fisico, il Sale, ne produce o trasmuta in grande quantità. E' così abbondante che non vale niente, eppure il suo valore è immenso.
Quando si unisce al Sale coagula mentre se si unisce allo Zolfo aumenta il suo potere di penetrazione.

Dicevo, il nostro corpo ne produce in grande quantità, attraverso gli organi di assimilazione che trasformano ciò che è fisico in ciò che è di un livello vibrazionale superiore che possiamo chiamare energia vitale.

Questi organi sono: i polmoni, lo stomaco, il fegato e l'intestino. Qui avviene la trasmutazione della sostanza che assimiliamo. Qui avviene la prima trasmutazione, che può essere una trasmutazione semplice, non consapevole, che mantiene i normali livelli vitali o una trasmutazione consapevole, potenziata che ci porta ad un livello superiore di esperienza.

Organi che trasmutano non solo la materia, ma anche le emozioni. Uno stato d'animo positivo o negativo può infatti influire pesantemente sulle nostre funzionalità digestive e quindi anche sull'assorbimento di energia vitale.

Organi che trasmutano anche i pensieri. Tutto è strettamente interconnesso ed ogni parte del corpo ha più livelli di vibrazione.
Disturbi psicologici ed emozionali hanno profonde ripercussioni sul funzionamento del sistema umano, sulla salute fisica, ma anche sull'assorbimento di energia.

L'energia vitale è il Mercurio. Vi sono tre tipi di Mercurio:

Il mercurio comune, detto anche mercurio volgare o acqua salina, è la matrice energetica che permette il funzionamento della vita e connette il corpo astrale con il fisico.

Il Mercurio dei Filosofi, o Acqua Aerificata, è l'energia vitale che sviluppano i Filosofi, gli amanti della Conoscenza, attraverso la loro Opera.
E' il fluido che i Filosofi fanno muovere nel corpo, acqua che non bagna, fuoco che non brucia, dall'alto al basso e dal basso all'alto, in ognuno dei Sette Metalli.
E' soggetto al tempo ed allo spazio ed intimamente connesso al corpo fisico. Il suo movimento nel corpo può diventare rapido ed istantaneo, ha comunque un atteggiamento fluido, come di un liquido, anche pressurizzato ma pur sempre un liquido, che si muove nel corpo.

Tale Mercurio si trasmuta poi in Mercurio dei Saggi o Aria infuocata, di cui affronteremo più avanti la  natura.

Nessun commento:

Posta un commento

Perchè lo strumento dell'Arte non introduce nulla di nuovo nella Natura, della sua radice; ma l'Arte aiutata dalla Natura, glielo in...