martedì 11 agosto 2020

The Gift to Be Simple

My Answer to a Student's Question

The Gift to Be Simple è un bellissimo libro di 136 pagine, appena pubblicato, scritto da Virgil, un praticante esperto del sistema ermetico di Franz Bardon, che si è posto l'obiettivo di aiutare tutti i praticanti all'inizio del percorso o, come in questo caso, bloccati nei primi due passi (soprattutto nel primo).

Secondo me Virgil è il numero 1 di tutti gli autori che hanno scritto commentari sull'Iniziazione Ermetica di Bardon, chiaro, motivante, dritto al punto.
Tutti i suoi libri sono altamente consigliati per la chiarezza espositiva e la carica che sa trasmettere.

Batte di gran lunga praticamente tutti gli altri praticanti del sistema di Bardon, ben più famosi e quotati.

Il "Dono di Essere Semplice" è un libro che ho letto quasi tutto di un fiato e ci riporta alla semplicità della pratica, ricordandoci che ci si perde perchè si è costantemente distratti dalle sirene delle mille correnti magico-esoteriche, alla ricerca dei segreti che possono cambiare la nostra vita in un lampo, aprendoci varchi sui mondi sconosciuti, alle centinaia di accorgimenti triviali, legati più a tradizioni specifiche che all'universalità scientifica dell'iniziazione.



Virgil insiste sulle qualità fondamentali della concentrazione, della presenza e della focalizzazione per partire bene, avere più tempo, avere più energia e progredire speditamente lungo il percorso tracciato da Franz Bardon.

Il successo nel percorso non è garantito a meno che non si svolgano le pratiche necessarie e non si raggiungano gli standard minimi stabiliti (che sono elevati, basti vedere che al primo livello, fra le altre cose, è richiesto di acquisire una presenza costante ed il vuoto mentale per un periodo minimo di dieci minuti).

La presenza mentale è la chiave per superare il primo livello e va praticata in ogni momento, sempre costantemente, da quando ti alzi, fin quando vai a dormire.

Se pratichi la presenza in ogni momento di veglia, la tua padronanza della presenza migliorerà rapidamente e la tua padronanza degli altri tre esercizi mentali migliorerà rapidamente come effetto. Questo è il motivo perr cui la presenza è la chiave alla padronanza degli esercizi mentali del Primo Passo. Se sei rimasto bloccato al primo livello per molti anni, perchè non hai padroneggiato gli esercizi mentali, allora c'è una buona possibilità che tu non abbia preso abbastanza sul serio l'esercizio della presenza. Mantieni la concentrazione sul momento presente sempre e non solo per pochi minuti al giorno.
La pratica deve essere mantenuta semplice e non complicata da esercizi inutili o da tecniche più complesse a cui non si è ancora pronti.
L'iniziazione è come l'apprendimento della matematica. Non si possono risolvere gli integrali se non si conoscono nemmeno le tabelline.
La progressione progettata da Bardon è strutturata in livelli e non si procede al livello successivo se non si è acquisita la solidità del livello precedente.

Questo non significa che la pratica non possa essere personalizzata o non si possano fare assaggi degli esercizi successivi. Siamo tutti diversi ed abbiamo tutti competenze ed abilità diverse. Ma non bisogna perdersi nel labirinto, come ci ricordano diversi pavimenti delle cattedrali (come a Chartres) o anche ciò che ci rimane di una pavimentazione della Cappella del Principe di San Severo a Napoli.

La presenza è il fuoco che dobbiamo mantenere costantemente acceso ed a cui dobbiamo mantenere la nostra concentrazione per non essere incantati dal richiamo delle Sirene.

Libro altamente consigliato.

Il mio voto ⭐⭐⭐⭐⭐

2 commenti:

  1. Thank you for the wonderful review. You can also read an interview by him discussing this title: http://www.falconbookspublishing.com/authors-corner-virgil-discussing-the-gift-to-be-simple/

    RispondiElimina
  2. Thank You very much. Great interview, as usual! :)

    RispondiElimina

Allenare la Consapevolezza della Mente

  L'addestramento mentale è costituito di due aspetti principali su cui operare.   Il primo aspetto è di tipo inclusivo . E'...