martedì 10 marzo 2020

La Meditazione Cardiaca

La meditazione cardiaca è una delle meditazioni più semplici, potenti e sicure.
E' davvero facile.

Semplicemente siediti, stai in silenzio e ascolta il battito del cuore.
Potresti avere delle difficoltà a rimanere concentrato, potresti trovarti a seguire pensieri carichi di emozioni, positive o negative, o potresti anche addormentarti.
Nel qual caso prova a cambiare posizione. Medita in piedi.
Rilassa tutto il corpo.
Oppure medita dopo esserti allenato fisicamente ed aver fatto girare un po' il sangue.

Trova il tuo ritmo cardiaco. Se hai difficoltà a sentirlo appoggia due dita sul polso o sulla carotide. Poi riuscirai senza dita.
Puoi farlo anche mentre pratichi il qigong, il taiji o le posture dello yoga. Rallenta e trova il tuo ritmo, il tuo battito cardiaco.

Ricordati di cosa avevamo già parlato. C'è un triangolo di respiro, movimento ed allineamento che deve essere mantenuto in armonia prima di procedere verso l'interno.
Parti sempre dal corpo fisico, parti dalla parte più grezza, dal Sale e poi muoviti verso elementi più instabili.

Cerca di praticare almeno 20 minuti per volta. I primi 15 minuti saranno un disastro di chiacchiere interiori, una turbolenza di pensieri, emozioni e distrazioni tirati fuori dalla mente scimmia, dall'aggregato psichico della personalità che si chiama ego.

Questa scimmietta cerca di tenerti lontano dal tuo Vero Io, il Sole, il Cuore e farà qualsiasi cosa per impedirti di procedere: cercherà di addormentarti, causerà dolori, ti farà pensare a tutte le cose banali che devi fare, sminuirà i tuoi sforzi, ti farà sentire un fallito. E' una scimmietta subdola, fai attenzione.

La Meditazione Cardiaca è fantastica fin quando non raggiungi un livello stabile. Provala. Funziona. Usala.

Nessun commento:

Posta un commento

La Treccia degli Obiettivi

Ho già parlato spesso del Magico 3 , i 3 Obiettivi su cui lavorare contemporaneamente nelle 3 principali aree di vita: salute, relazioni ...