martedì 11 febbraio 2020

Respirazione, Movimento e Struttura

Respirazione, movimento e struttura sono tre aspetti assolutamente correlati tra loro.

Ho appreso questo interessante concetto da Scott Sonnon, il leader e creatore di Tacfit e vari altri programmi di educazione fisica.
Tutte le tecniche fisiche sono composte di respirazione, movimento e struttura.
Ognuna di queste è creata dalle altre due.
In altre parole:
  • respirazione e struttura creano il movimento.
    Il movimento è creato dall'interazione del respiro e della postura.
  • struttura e movimento creano la respirazione.
    La respirazione è causata dalla contrazione muscolare e da un cambiamento della posizione delle ossa della gabbia toracica e dell'anca.
  • respirazione e movimento creano la struttura.
    La postura è creata dal movimento e dalla respirazione adeguata.
La maestria di questi tre aspetti permette di realizzare ciò che Sonnon chiama "esercizio perpetuo", cioè coordinare costantemente respirazione, struttura e movimento nella nostra giornata, per avere un effetto esponenziale.

Nei primi due livelli di Iniziazione Ermetica vi sono tecniche di mobilità (per altro solo accennate), tecniche di respirazione e tecniche di postura (chiamati asana come nello yoga)

Mobilità, respirazione e postura sono interpretati in modo differente nel Taiji, nello Yoga, nel Tacfit o in una miriade di altri sistemi.

Ogni tecnica è costituita da 
respirazione, struttura (allineamento) e movimento.

Che sia anche solo camminare, nuotare, sollevare un kettlebell o tirare con l'arco.
Questo è il primo concetto chiave.

Ed ora il secondo: lo stress (o meglio lo sforzo) tende a disintegrare questa struttura.

Quando sei sotto stress, la respirazione diventa superficiale, i muscoli si contraggono, la postura perde il suo allineamento.

E qui sta una profonda chiave trasformativa.
Man mano che diventi più sensibile al tuo corpo e consapevole, puoi fare un check-up di respirazione, movimento e struttura, ad esempio per qualche secondo ogni ora, o un minuto ogni due ore... per vedere se stai reagendo in modo non adeguato allo stress.

Se impari a rimanere in equilibrio sotto stress diventerai automaticamente più centrato, più forte e più competitivo. La mente umana è collegata strettamente al corpo fisico.
Questo è il significato della "presenza", dell'essere consapevoli e si comincia appunto dalla consapevolezza del fisico, nei suoi tre aspetti: respirazione, movimento e postura.

Se non sei consapevole di ciò lo stress ti farà a pezzi. Nella vita vai avanti in proporzione a quanto stress puoi sopportare. Impara a gestirlo nel modo giusto e ti muoverai agevolmente verso i tuoi obiettivi.

E' per questo che insisto su questo fattore: il corpo deve essere incluso nel processo di crescita e di sviluppo armonico. Non si può considerare una zavorra da abbandonare il più preso possibile. Non si può considerare un peso. Non si può e non si deve.
E' un gravissimo errore, che ha rallentato di molto il mio progresso.

Quanto tempo ci vuole per rendersi consapevoli del fisico? Direi un minimo di 15 minuti al giorno, ma puoi iniziare con soli 5 minuti, con 5 pause da un minuto distribuite lungo la giornata. Oppure un minuto ogni ora. Dipende da te, dal tuo ritmo, dai tuoi impegni.
Puoi anche estenderlo a 5 minuti per volta, ma non strafare, meglio poco ma costante, che esagerare a singhiozzo. E cosa devi fare?

Per il tempo stabilito, respiri, usando una tecnica di Yoga o Taiji o di qualunque altra disciplina sia a te congeniale, osserva e renditi consapevole dell'interazione tra respirazione, mente e postura. Puoi usare una qualsiasi "posizione di potere" in cui ricentrarti in te stesso.

Fai il tuo "Minuto di Potere" spesso ed ogni giorno.

Terminato il tempo, procedi normalmente, cercando di mantenere comunque un corretto allineamento durante tutta la giornata.

Questi "minuti" devono essere necessariamente distribuiti lungo tutta la giornata.
Riconnettiti al tuo potere, tramite il tuo corpo, negli aspetti di respirazione, movimento e struttura.

Questa tecnica è stata illustrata da Pavel Tsatsouline in Naked Warrior - Master the Secrets of the super-Strong--Using Bodyweight Exercises Only. Vari incrementi durante la giornata, brevi, ma frequenti, basati sul principio di "facilitazione neurosinaptica". E' il mezzo più potente al mondo per sviluppare la connessione mente-corpo.
Usalo.

Nessun commento:

Posta un commento

La Treccia degli Obiettivi

Ho già parlato spesso del Magico 3 , i 3 Obiettivi su cui lavorare contemporaneamente nelle 3 principali aree di vita: salute, relazioni ...