mercoledì 6 novembre 2019

Intervista a Julius Evola

Propongo una lunga intervista in francese (ma con i sottotitoli in italiano) a Julius Evola del 1971.

In questo video, si vede un Evola provato dallo scompenso cardiaco che lo ha colpito nel 1968 e 1970, a tratti fatica a parlare, ma che gode di una grandissima lucidità mentale e spirituale.

Nel video Evola parla della sua carriera di artista ed affronta i temi del fascismo, la tradizione ghibellina e la ricerca del Graal, il tentativo di Himmler di far risorgere l'ordine cavalleresco teutonico attraverso le SS (Ordine Nero),  il significato particolare di razza, non solo fisica, ma di corpo, anima e spirito...



Fa inoltre un confronto tra la sua idea di Tradizione e quella di Guènon, con cui ebbe un intenso scambio epistolare.
Mentre Guènon sosteneva un'idea di tradizione contemplativa, mistica e fondata sulla casta sacerdotale, sulla Chiesa in occidente, Evola sosteneva una via più attiva, un cammino di azione, più legata alla tradizione guerriera e ghibellina.
Diverse erano anche le loro idee sulla Massoneria. Per Guènon manteneva viva la tradizione attraverso le sue cerimonie ed i suoi rituali, mentre per Evola era ormai, fin dai tempi della Rivoluzione Francese, diventata una religione del Terzo Stato, passando da corrente iniziatica ad antitradizionalista.

Nel corso dell'intervista illustra anche alcune delle sue opere letterarie:

Il cammino del cinabro
Una sintesi tra l'idealismo assoluto e la dottrina della potenza, che va accompagnato con il seguente

Fenomenologia dell'individuo assoluto
In cui illustra le fasi dello sviluppo lungo il cammino del cinabro, una via di ascesa detta secca, virile, di distacco assoluto

Un testo sulle fasi dell'ascesi buddhista

La Tradizione Ermetica
La tradizione più affine alle mentalità occidentale, che cela le fasi dell'ascesa sotto i nomi di operazioni alchemiche e metallurgiche. Un'esposizione completa ed approfondita.

In cui Evola illustra il valore della tradizione e la dottrina delle 4 età.

Uomini e Rovine
Un testo positivo che parla dell'uomo in mezzo alle rovine spirituali e propone una dottrina ideologica ed un po' anche utopistica per la ricostruzione di una tradizione aristocratica.

Cavalcare la Tigre
Un testo negativo, ovvero, come cavarsela in un'epoca di dissoluzione, accettandola, ma dandole una direzione diversa. Cavalcare la tigre, nell'attesa che si stanchi.

Un testo antifreudiano in cui viene mostrata, attraverso un'ampia bibliografia, la dimensione trascendente e superiore del sesso, che può essere magica, mistica ed estatica. Ben diversa da una bassa pulsione animale o da una ricerca spasmodica di piacere fisico.

Introduzione alla Magia
Una serie di monografie scritte con il Gruppo di Ur sul sapere iniziatico e magico, per chi è interessato ad affrontare l'argomento in modo serio e completo.



Nessun commento:

Posta un commento