lunedì 26 agosto 2019

Il Trivium Ermetico: Magia, Alchimia e Astrologia

L'ERMETISMO fa riferimento ad un corpus di dottrine, teorie e pratiche sviluppate per lo più ad Alessandria d'Egitto nel I secolo d.C, da un sincretismo fra la tradizione greca ed egizia nell'ambito del fiorente Impero Romano.

Sono gli stessi anni in cui si sviluppa il Cristianesimo.

L'Ermetismo prende il nome dalla figura del dio Hermes (per i greci), che viene associato al dio Thoth (per gli egizi) e quindi a Mercurio (per i romani) ed è composto essenzialmente dallo studio e dalla pratica di tre discipline (il Trivium Ermetico): Magia, Alchimia e Astrologia.
Il testo di riferimento è il Corpus Hermeticum, costituito da 18 trattati ed attribuito alla figura mitica di Ermete Trismegisto (in latino Mercurius Ter Maximus), ovvero Hermes/Mercurio il Tre Volte Grande, grande in Magia, Alchimia e Astrologia.



IL TRIVIUM


Il trivium, in epoca medievale, indicava l'insieme delle tre discipline filosofico-letterarie che insieme al quadrivium delle discipline matematiche andavano a costituire le Arti Liberali illustrate nel testo De Nuptiis Philologiae et Mercurii (Le nozze di Filologia e Mercurio).

Il trivium comprendeva:
1. lo studio della Grammatica e quindi del latino
2. lo studio della retorica e dell'arte di parlare in pubblico, oggi diremmo il public-speaking 
3. lo studio della logica e della dialettica

Ognuna delle arti liberali era associata ad un pianeta che influenzava la mente umana:
1. grammatica - Luna
2. retorica - Venere
3. dialettica - Mercurio

Relativamente al Trivium Ermetico possiamo dire che:
1. la Magia studia come il simbolo e l'immaginazione influenzano la coscienza
2. l'Alchimia studia come la materia influenza la coscienza
3. l'Astrologia studia come i cicli periodici influenzano la coscienza

Se devo associare un pianeta ad ognuna delle tre, direi senza dubbio che l'Alchimia va a Venere, dea dell'armonia e della natura, poi affiderei l'Astrologia alla Luna, la cui influenza ciclica sulla Terra è chiaramente manifesta (a partire dai moti delle maree) ed infine la Magia a Mercurio, il nome con cui i latini chiamavano Thoth-Hermes, considerato il padre della Magia.

Se estendiamo, quasi per gioco, le connessioni possiamo vedere come lo studio della Grammatica è assimilabile all'Astrologia per lo studio dei simboli e delle caratteristiche e delle relazioni dei 4 Elementi e dei 7 Pianeti...dei pianeti

Lo studio della Retorica e della comunicazione è assimilabile all'Alchimia che mette in relazione piante e minerali con i corpi psichico e mentale, utilizzando il linguaggio profondo della Natura.

Lo studio della logica e della dialettica è assimilabile alla Magia, come strumento per giungere alla verità, attraverso un uso approfondito della Mente e della Razionalità.

Magia, Alchimia ed Astrologia sono tre Pratiche che operano sulla Coscienza dell'individuo, partendo da punti differenti, ma l'obiettivo è il medesimo.

Secondo quanto riportato anche dalla Tavola di Smeraldo, sempre attribuita ad Ermete Trismegisto ed altro caposaldo della tradizione ermetica, ogni cosa proviene per successivi adattamenti da una Cosa Sola.
Possiamo quindi dire che tutto ciò che esiste proviene da una progressiva trasformazione o densificazione da quella Cosa Sola.
Vi è quindi uno stretto legame, strettissimo, tra Coscienza, Energia e Materia. Tutte e Tre differenziate solo dalla loro densificazione, ma costituite della medesima "Sostanza di Base".

Con questi concetti di base, possiamo vedere come l'Astrologia ci dà gli strumenti di base per comprendere noi stessi ed il nostro posto nella vita in relazione alle energie dei Quattro Elementi e dei Sette Pianeti.
L'Astrologia permette inoltre al Mago di scegliere i momenti migliori per eseguire i suoi Rituali, oppure all'Alchimista per cogliere le erbe o eseguire le operazioni di Laboratorio (ad esempio con l'uso sapiente delle Ore Planetarie).
L'Astrologia in sè non è sufficiente per il cammino evolutivo della Coscienza, ma è di grandissimo aiuto.

L'Alchimista cerca di liberare questa "Sostanza di Base" congelata nella Materia, attraverso una serie di operazioni di Trasmutazione che consistono anche nella preparazione di "Medicine per l'Anima" che le permettano di "guarire" dai sintomi della "Caduta".

La Magia parte invece direttamente dal lavoro sulla Coscienza e sull'Energia, da un gradino un po' più alto, che non significa migliore, significa semplicemente operare a partire da uno stato di raffinazione differente di questa "Sostanza di Base".

Non esistono confini stretti e perfettamente delimitati tra le 3 Arti del Trivium Ermetico, così come per la "Sostanza di Base" è tutto un gradiente di raffinazione e densificazione e ci sono ampie aree di sovrapposizione.

Ermete Trismegisto (o Mercurius Ter Maximus), il Tre Volte Grande... Grande in Magia, Grande in Alchimia e Grande in Astrologia, la "guida" perfetta per ogni studioso e praticante di Ermetismo.

***

Per completezza, le arti liberali, dopo lo studio del trivium, approdavano al quadrivium, alle discipline matematiche che comprendevano:
4. aritmetica, affidata a Giove
5. geometria, dominio di Marte
6. astronomia, ben più simile all'astrologia che alla moderna astronomia, ambito di Saturno
7. musica, influenzata dal Sole

Lo studio delle arti liberali apriva poi allo studio della Teologia e della Filosofia.

Nessun commento:

Posta un commento