venerdì 28 giugno 2019

Omnia ab Uno et Unum in Omnia

Tutto proviene da Uno e l'Uno è in ogni cosa.

Sarebbe molto facile sostituire Uno con la parola Dio e dire che Dio ha creato tutto ed in ogni cosa vi è l'impronta di Dio.
Un po' più particolare è sostiuire Uno con la parola Etere e dire che tutto proviene dall'Etere e l'Etere si trova in ogni cosa.

Ma che cos'è l'Etere? E perchè parlo di Etere e non di Dio?
Parlo di Etere e non di Dio innanzitutto per evitare la personificazione a cui siamo stati condizionati fin da bambini, mentre l'Etere è un'energia immanifesta, l'Energia da cui provengono tutte le altre.

L'Etere non ha spazio e non ha tempo, non è definibile, non ha alcuna forma, nè inizio, nè fine.

Noi siamo fatti di Etere nella nostra Vera Natura, in questo siamo Immagine di Dio.

Se facciamo riferimento alla mappa dell'Albero della Vita, l'Etere è oltre la manifestazione dell'Albero, si trova al di sopra, come:
  • Ain, la Luce, che diviene
  • Ain Soph, l'Infinito o la Luce Infinita, che diviene
  • Ain Soph Aur, la Luca Assoluta Non Manifesta

Quando questa Energia si concentra allora inizia la sua manifestazione a partire dalla sfera di Kether, la Corona e con il triangolo superiore del Fuoco, giù giù, lungo la mappa fino alle più dense energie di Malkuth.

Oppure se preferiamo lo schema dei 5 Elementi, l'Etere dà origine al Fuoco ed automaticamente all'Acqua e dalla loro relazione nasce l'Aria (o Vapore o Vento) ed in seguito tramite le interazioni dei tre Elementi la solida e manifesta Terra.

Ma torniamo al di sopra dell'Albero. Dice lo Zohar "Prima di dare ogni forma al mondo, prima di produrre qualsiasi forma, Lui era solo, senza forma e senza somiglianza a null'altro"

Ponderare questo concetto ci porta immediatamente in uno stato meditativo, di silenzio interiore, di vuoto. Ma questo ancora non basta per arrivare a vibrare come Dio.

L'intero percorso consiste nello sviluppare dei corpi trascendenti ad energia sempre più elevata, che possiamo chiamare in vari modi secondo le varie tradizioni ma che sono sempre gli stessi. Lo sviluppo di questi corpi a durata progressivamente più lunga ci permette di ottenere uno stato di quasi immortalità ed evitare così per molto tempo di tornare a reincarnarci sulla Terra.

Questi corpi sono 5 come i 5 Elementi, di cui i primi tre sono corpo, anima (corpo astrale) e spirito (corpo mentale), i successivi sono stati trascendenti di connessione con il Divino, e quindi ancora Terra, Acqua, Aria, Fuoco ed Etere.

Ma il primo stadio è ancora quello di sviluppare un'Anima (il corpo astrale) che ci permetta di vivere sulla Terra ed in Cielo, almeno nel primo Cielo. E poi si procederà con le ulteriori trasmutazioni.

Tutto proviene dall'Etere e l'Etere è ovunque ed in ogni cosa. Come in Alto così è in Basso.

Nessun commento:

Posta un commento