Pagine

sabato 4 maggio 2019

Che cos'è l'Alchimia

La parola Alchimia deriva da Al-Khem, dove Khem sta ad indicare la Terra d'Egitto.

Il vocabolo egizio Khem è stato riportato come "Terra Nera" (Stavish) o "Terra Rossa" (Angelini) e rappresenta la Scienza Iniziatica, la più Alta Magia dell'Egitto.

Al è l'articolo determinativo aggiunto dagli Arabi, che per primi hanno difusso il sapere iniziatico egizio nel vecchio continente.

Le dottrine alchemiche si sono diffuse in Europa durante il Medioevo ed il Rinascimento, insieme alle leggende di Thoth-Hermes, o Ermete Trismegisto e la sua Tavola di Smeraldo.

L'Alchimia si suddivide in due percorsi iniziatici detti la "Via Secca", rapida e pericolosa, e la "Via Umida", più lenta ma più sicura.

L'Alchimia possiede al suo interno una intera scuola di pratica con le erbe, detta Spagiria, che permette la creazione di preparati per risanare i corpi fisico e psichico.

Scopo dei metodi alchemici è quello di rilasciare l'energia che si trova "congelata" nella materia al fine di raggiungere stati di coscienza sempre più elevati.
Per semplicità possiamo dire che l'Alchimia utilizza la materia per risvegliare la coscienza.