lunedì 29 aprile 2019

Che cos'è l'Occultismo

L'Occultismo è lo studio di ciò che è nascosto, è celato. E' un percorso molto complesso di studio intenso e meditazione sulle varie corrispondenze.

Si focalizza sull'apprendimento di conoscenza, spesso attraverso uno studio molto intellettuale di argomenti di carattere esoterico, come l'astrologia, i tarocchi, il simbolismo e alcune pratiche che portano ad una conoscenza diretta, detta appunto gnosi.

E' una via fatta di lettura, studio e profonda analisi.

Ritengo questa via, assimilabile per determinati versi al Gnani Yoga, molto difficile perchè è molto facile perdersi al suo interno, se non si hanno chiare direzioni.

Dice Virgil nel suo libro The Spirit of Magic che l'occultismo ha a che fare con il mondo del Rituale Minore del Pentagramma, gematria, Rituale del Pilastro Mediano, lunghe cerimonie di iniziazione, Lettere Ebraiche, misteri, visualizzazioni sull'Albero della Vita, simboli angelici, Ierofanti, Lettere Doppie, armi elementali, ordini, lignaggi, colori abbaglianti, Qabalah e tavolette Enochiane.

Non c'è nulla di sbagliato in tutto ciò, ma l'Occultismo è come un labirinto ed è molto facili perdersi all'interno alla ricerca del segreto o della chiave perduta.

Bisogna fare attenzione a non perdere di vista il concetto che molti di questi sono solo strumenti per giungere a qualcosa di più elevato.

Un esempio pratico di occultismo è lo studio dell'Astrologia.

domenica 28 aprile 2019

Che cos'è il Misticismo

Il Misticismo è la Via che ricerca l'unione con il Divino, che cerca l'illuminazione spirituale mediante il superamento dei limiti naturali o l'annullamento della personalità individuale.

Il cammino mistico enfatizza lo sviluppo e l'uso delle emozioni attraverso la devozione ad un ideale.

L'unione mistica con il Divino consiste nello sviluppare in sè pensieri ed idee spirituali, fino a conseguire la completa fusione, fino a ciò che è considerata la "morte mistica", la completa dissoluzione dell'ego.

Ray del Sole nel suo libro The Path of the Mystic ci dice che l'addestramento mistico è principalmente questione di un background personale, culturale, tradizionale e  religioso.

Così un buddhista si orienterà verso il Buddha, focalizzandosi sui suoi attributi di compassione, illuminazione e saggezza, un cristiano d'altro canto si orienterà alla figure di Gesù o della Vergina Maria, un induista si orienterà verso le divinità della sua tradizione.

Ma non ci limitiamo alle religioni predominanti. Si può trovare una via mistica anche con gli dei dell'Antico Egitto o il pantheon greco-romano, le divinità nordiche...

Il percorso mistico è essenzialmente una via di purificazione, guarigione, raffinazione e trasformazione interiore, caratterizzato da pratiche di espiazione, preghiera, adorazione e meditazione.

La Via Mistica può essere paragonata al Bhakti Yoga, la via dell'Amore e della Devozione.


sabato 27 aprile 2019

Che cos'è la Magia

La Magia è l'Arte e la Scienza dell'Immaginazione.

Se tutto l'Universo può essere paragonato come il Sogno di una Grande Mente, allora l'Immaginazione ci permette di interagire con questo Sogno.

Possiamo considerare l'Egitto come l'origine della Magia, per come la conosciamo noi in Occidente. In Egitto tutto era magico e la religione stessa non era come noi la immaginiamo, ma era una pratica magica.

Il potere magico (Heku) secondo gli egizi poteva essere acquisito, accumulato e proiettato, proprio come una forza o un'energia ben definita. Potremmo paragonare heku al qi dei sistemi orientali.

Il metodo principale per ottenere heku era l'identificazione con le divinità o Neter, una manifestazione concreta di idee ed energie, ben definite.

Queste pratiche sono ancora attuali e moderne. Semplicemente hanno cambiato nome. Oggi si conoscono come Deep Trance Identification, Effetto Raikov, Borrowed Genius, Modellamento Inconscio.

Oltre alla padronanza del canale visivo (immagini), vi era anche lo studio e la pratica dei canali auditivo (Parole di Potenza) e cinestesico (Pratica Energetica, consideriamo che gli Egizi avevano un sistema di meridiani analogo a quello cinese o indiano).

Con il crollo della cultura egizia i misteri custoditi nei templi passarono, pare grazie al Gran Sacerdote Osaref (trasposto come Mosè nella Bibbia), nelle tradizioni mistiche ebraiche.

Con il Rinascimento la Qabala, un sincretismo di idee ebraiche e cristiane, ha formato il cuore della maggior parte delle pratiche magiche occidentali eintegrando le pratiche interne ed esterne della magia egizia nella Teurgia e l'utilizzo dei Nomi Divini.

Esistono definizioni diverse di magia secondo i diversi praticanti. Vediamone alcune.

Franz Bardon
La Magia è una Scienza Sacra. E' la Scienza delle Scienze, perchè insegna come comprendere e utilizzare le forze universali (Introduzione alle Dottrine Ermetiche)

Josephine McCarthy
La Magia è la comprensione di come il mondo funziona da un punto di vista interiore; è un vero ibrido fra Spiritualità e Scienza. (Magical Knowledge - Foundations)

Mark Stavish
La Magia enfatizza lo sviluppo e l'applicazione della volontà, o energia focalizzata o potere, attraverso pratiche rituali o alchemiche. (How to Develop Your Psychic Abilities)

Virgil
La Magia è l'Arte di benedire la società, essere una benedizione per la società e fare la società un luogo benedetto in cui vivere. (The Spirit of Magic)

Ray del Sole
La Magia è la Scienza, la sacra scienza della Metafisica, e comprende gli insegnamenti della fisica sui piani dell'Anima e della Mente. La Metafisica è pura scienza, indipendente dallo spazio e dal tempo. (The Path of the Mystic)

La Via Magica può essere paragonata al Raja Yoga, la via della Volontà e della Concentrazione.

Aggiornato 28/06/2019