venerdì 6 settembre 2019

Introduction to Hermeticism

Ho riletto con piacere "Introduction to Hermetism - Its Theory and Practice" che, come dice bene il titolo, è una introduzione all'Ermetismo di circa 50 pagine scritta da Mark Stavish, direttore dell'Institute for Hermetic Studies.

Il sottotitolo dice "la sua teoria e pratica", ma di pratica c'è molto poco, se non un'introduzione (e forse è questo che intendeva l'autore) al Trivium Ermetico di Magia, Alchimia e Astrologia, con un breve cenno ai Tarocchi

I punti principali del libro sono:
1. la figura di Thoth-Hermes
2. la storia dell'Ermetismo attraverso i secoli, che è la parte che ho apprezzato maggiormente, in quanto permette di tracciare un file rouge attraverso eventi, personaggi storici, organizzazioni segrete del passato, fino ai giorni nostri.

CITAZIONI - Corpus Hermeticum

Ordina alla tua anima di recarsi in India, ed essa vi giungerà, più rapida del tuo ordine; poi comandale di raggiungere l'oceano e sarà lì in un istante, come se non avesse viaggiato da un luogo all'altro, come se fosse già lì.

Ordinale di volare su nel cielo ed essa lo farà, senza bisogno di ali: niente può opporle ostacoli, nè la fiamma del sole, nè l'etere, nè la rivoluzione del cielo, nè i corpi degli altri astri, ma, solcando tutti gli spazi, essa volerà al più remoto dei corpi celesti.

E se tu volessi volare i confini dello stesso universo e contemplare ciò che vi è aldilà (se vi è qualcosa) anche questo ti sarebbe possibile.
Corpus Hermeticum
L'Intelletto a Ermete
11, 19

martedì 3 settembre 2019

L'Albero della Vita, una Mappa dell'Infinito

"Così egli scacciò l'uomo; e pose ad est del giardino di Eden i cherubini, che roteavano da tutt'intorno una spada fiammeggiante, per custodire la via dell'albero della vita." Genesi - Bibbia (trad. Nuova Diodati)
L'Albero della Vita è un modello che rappresenta l'intero cosmo, sia il Macrocosmo (l'Universo), sia il microcosmo (l'Uomo).

Il modello fa la sua apparizione nel III secolo all'interno del misticismo ebraico e si è poi sviluppato a partire dal XIII secolo (soprattutto nelle comunità francesi e spagnole) e fino al Rinascimento con aggiunta di elementi non ebraici, ad esempio simboli astrologici o il simbolismo dei tarocchi, fiorendo ampiamente all'interno dell'ermetismo rinascimentale.

Lo Schema dell'Albero della Vita è strutturato in:
  • 10 Sfere o centri (o emanazioni o sephiroth)
  • 3 Pilastri
  • 3 Veli
  • 22 Sentieri (associati alle lettere dell'alfabeto ebraico ed ai Tarocchi) che insieme alle 10 sfere formano le
  • 32 vie della Saggezza
  • 4 Mondi
  • Il Percorso del Fulmine
  • La Risalita del Serpente
Si tratta di un'ottima mappa, ma come come dice un assioma della PNL "La mappa non è il territorio" ed ogni mappa porta con sè sempre vantaggi e svantaggi.

lunedì 2 settembre 2019

CITAZIONI - Eliphas Levi

"Il destino dell'uomo, come abbiamo detto, è di farsi o creare se stesso; lui è e sarà il figlio delle sue opere per il tempo e per l'eternità"

"Tutti gli uomini sono chiamati a concorrere, ma il numero degli eletti, vale a dire quelli che riescono, è sempre piccolo. In altre parole, gli uomini desiderosi di essere qualcosa sono in gran numero e gli uomini di elite sono sempre rari"
Eliphas Levi
Dogme et Rituel de l'Haute Magie - Tome II
(Le Cerimonial des Inities)

giovedì 29 agosto 2019

La Tavola di Smeraldo

La Tavola di Smeraldo è un testo tradotto dall'arabo al latino nel XIII secolo che secondo la tradizione fu scritto da Ermete Trismegisto, il dio Thoth degli Egizi.

Geber (Djabir-Ibn-Hayyan), il celebre alchimista arabo, lo menzionò già in un suo scritto dell'VIII secolo, ma la sua diffusione in latino della Tabula Smaragdina cominciò nel XII secolo grazie alla traduzione del vescovo Hugo Sanctelliensis di Tarazona, in Spagna.

Ne trattarono nei loro scritti anche Alberto Magno (vescovo domenicano tedesco), Bernardo il Trevisano, Roger Bacon (francescano inglese, italianizzato in Ruggero Bacone), Johannes Trithemius (abate benedettino tedesco, italianizzato in Tritemio), Heinrich Khunrath (medico tedesco), Michael Maier, (medico tedesco), Isaac Newton (fisico inglese), Eliphas Levi (esoterista francese), Madame Blavatsky e molti altri.


martedì 27 agosto 2019

CITAZIONI - Julius Evola

Da Agrippa è stato ricordato che "la dignificazione dell'uomo costituisce la chiave di tutte le opere magiche, è la cosa arcana, necessaria e segreta per operare in tale Arte". Questo è un concetto di validità generale. Solitamente da una "dignità naturale" (nella quale a detta dello stesso Agrippa, possono aver parte certi fattori "fatali") viene distinta una dignità acquisita con i propri sforzi, con una precisa regola di vita ed anche con "una certa religiosità".
Julius Evola
Lo Yoga della Potenza
(I Presupposti e gli Strumenti per la Pratica)

 

lunedì 26 agosto 2019

Il Trivium Ermetico: Magia, Alchimia e Astrologia

L'ERMETISMO fa riferimento ad un corpus di dottrine, teorie e pratiche sviluppate per lo più ad Alessandria d'Egitto nel I secolo d.C, da un sincretismo fra la tradizione greca ed egizia nell'ambito del fiorente Impero Romano.

Sono gli stessi anni in cui si sviluppa il Cristianesimo.

L'Ermetismo prende il nome dalla figura del dio Hermes (per i greci), che viene associato al dio Thoth (per gli egizi) e quindi a Mercurio (per i romani) ed è composto essenzialmente dallo studio e dalla pratica di tre discipline (il Trivium Ermetico): Magia, Alchimia e Astrologia.
Il testo di riferimento è il Corpus Hermeticum, costituito da 18 trattati ed attribuito alla figura mitica di Ermete Trismegisto (in latino Mercurius Ter Maximus), ovvero Hermes/Mercurio il Tre Volte Grande, grande in Magia, Alchimia e Astrologia.

sabato 24 agosto 2019

CITAZIONI - Pico della Mirandola

“Non ti ho fatto né celeste né terreno, né mortale né immortale, perché di te stesso quasi libero e sovrano artefice ti plasmassi e ti scolpissi nella forma che avresti prescelto. Tu potrai degenerare nelle cose inferiori che sono i bruti; tu potrai, secondo il tuo volere, rigenerarti nelle cose superiori che sono divine”

Giovanni Pico della Mirandola
Oratio de Hominis Dignitate (1486)


venerdì 16 agosto 2019

Le 3 Vie: Magia, Misticismo ed Occultismo

Il termine ESOTERISMO deriva dalla parola greca ἐσώτερος (esóteros, interiore), contrapposto a exoteros (esteriore) e sta ad indicare il corpus della Scienza Segreta e della Conoscenza Iniziatica a cui si può accedere solo attraverso un intenso lavoro interiore. 

Non è possibile accedere a questa conoscenza in modo indiretto, pertanto tutti i testi, le letture e gli insegnamenti sono solo una guida.

Obiettivo dell'Esoterismo è accedere ad elevati di stati di coscienza in modo da Conoscere la Verità Ultima dell'Universo (chi sono, dove sono, da dove vengo, perchè sono qui), l'Essenza di Dio e della Creazione, ma anche raggiungere l'Immortalità della Coscienza, così che dopo la morte del corpo fisico, non cada nell'oblio, ma possa continuare a vivere sul piano mentale.

Tre sono le Vie percorribili nel cammino esoterico:
  • Magia, la Via del Fuoco e della Volontà
  • Misticismo, la Via dell'Acqua e del Cuore
  • Occultismo, la Via dell'Aria e dell'Intelletto