venerdì 5 luglio 2019

Move Forward - Strategie Potenti per Creare Migliori Risultati nella Vita

Ho appena terminato di leggere il libro di Bill Bodri "Move Forward, Powerful Strategies for Creating Better Outcomes in Life"

I principi esposti illustrano l'influenza del karma nella nostra vita e di come il successo e la fortuna siano fortemente influenzati dai nostri pensieri, dalle nostre emozioni e soprattutto dalle nostre buone azioni.

Non è quindi questione di fortuna, ma di conoscere il funzionamento delle Leggi Universali.
Liao Fan, Benjamin Franklin, Frank Bettger, sono solo alcuni degli esempi trattati, di come il lavoro interiore, soprattutto sul proprio carattere possa portare il successo.

Non devi aspettare il momento giusto. Puoi fare in modo che il momento giusto arrivi prima ed arrivi più frequentemente. Puoi anche modificare il destino, perchè il destino con cui nasciamo, che è "scritto nelle stelle" (o nel tema astrale) non è cristallizzato. Quello è il nostro carico di karma alla nascita. Quel carico determina la nostra vita. Ma noi possiamo cambiarlo, generando buon karma, buone azioni.

Per anni ho creduto che la morale avesse poco a che fare con la Scienza della Magia... pensavo che ci fossero leggi amorali, come l'energia elettrica... ma non avevo tenuto conto del Karma
Possiamo considerare il Karma come una riserva di energia che produce buoni o cattivi risultati a seconda di quante buone o cattive azioni abbiamo compiuto nella nostra vita.

Ci sono cause e ci sono effetti. E consapevolmente possiamo agire sul mondo delle cause attraverso le buone azioni, fatte in modo consistente e deliberato. Liao Fan aveva un quadernetto delle buone azioni e faceva voti per raggiungere ad esempio 10.000 buone azioni con il preciso obiettivo di cambiare il proprio destino.

Nel libro di Bodri ci sono idee per cambiare il proprio destino, le proprie abitudini e la personalità, le abilità negli affari ed anche la propensione genetiva a sviluppare determinate malattie.

Anche Bardon in Questions and Answers diceva che al posto degli esercizi (se non abbiamo possibilit di farli) possiamo sempre sviluppare la meditazione, l'autosuggestione, le convinzioni, la preghiera, l'introspezione, le nobili azioni, l'ascetismo, la saggezza, la conoscenza, il silenzio, l'amore e l'umiltà. 

Tutto ciò ha a che fare con l'intenso lavoro di introspezione e trasformazione interiore degli Specchi dell'Anima, che altro non è che la trasformazione del carattere per ottenere la migliore versione di noi stessi e superare i nostri limiti, le nostre convinzioni limitanti, le pessime abitudini ed i comportamenti errati.

Sperando di fare cosa utile allego anche la mia mappa sulla struttura del libro.


giovedì 4 luglio 2019

L'Importanza dei Fondamentali ed il Modo di Vivere Normale e Razionale

Moltissime persone cominciano la pratica di Iniziazione all'Ermetica per poi ritrovarsi bloccate al primo o al massimo al secondo livello, senza riuscire a procedere oltre.

Ci sono piccoli particolari a cui non viene prestata sufficiente attenzione.
Ed uno di questi è "l'abitudine a un modo di vivere normale e razionale"

Normale e razionale?
Beh, innanzitutto ciò che era normale nella metà del XX secolo non lo è affatto al giorno d'oggi.
E pertanto dobbiamo fare qualcosa in più.

Oggi siamo molto più sedentari rispetto al passato e questo influenza pesantemente il nostro modo di vivere e la nostra salute.

POSTURA E MOBILITA'

La postura è notevolmente peggiorata rispetto al passato. Ho visto un video che riprendeva persone che camminavano a New York negli anni 20 ed erano tutti diritti come delle pertiche.
Se facciamo un giro in una qualsiasi città sono quasi tutti con le spalle curve e la testa in avanti, travolti dallo stress.

Il lavoro era essenzialmente fisico oppure comunque ci si spostava moltissimo a piedi o in bicicletta. Oggi siamo tutto il giorno seduti in ufficio, seduti a pranzo, seduti guidando l'automobile o sui mezzi pubblici, seduti sul divano a guardare la TV. La mobilità articolare è notevolmente peggiorata rispetto al passato.

"Ciò che importa è mantenere il corpo elastico" scriveva Bardon. Quanti di noi hanno un corpo elastico?

RESPIRAZIONE

E vorrei parlare della respirazione. Secondo diversi studi medici, raccolti e commentati nei libri del dottor  Artour Rakhimov di normalbreathing.com la respirazione è cambiata moltissimo rispetto al passato.
Respiriamo quantità di aria molto maggiori con un ritmo molto maggiore e la nostra capacità di apnea e la nostra ossigenazione sono meno della metà rispetto alla metà del XX secolo.

"Non è pertanto necessario, e nemmeno consigliabile, pompare nei polmoni una grande quantità di aria, sottoponendoli ad uno sforzo inutile. Si dovranno anzi effettuare gli esercizi di respirazione con molta calma e lentezza, senza alcuna fretta". Quindi già respiravano molto meno e più lentamente di noi... e Bardon rimarcava ulteriormente l'importanza della lentezza e della normale (per l'epoca) quantità di aria.

ALIMENTAZIONE

Vogliamo parlare dell'alimentazione? Sappiamo benissimo che il valore nutrizionale di frutta e verdure era totalmente diverso rispetto ai prodotti dell'agricoltura industriale di oggi.
Oggi i nostri cibi sono per la maggior parte "vuoti" di ogni energia vitale, elementi minerali e vitamine. Per questo sempre più persone inseriscono integratori nella loro dieta.

E cosa dire della qualità dell'acqua? Soprattutto a quella venduta in bottiglie di plastica che rilasciano sostanze ormonosimili?

Molte altre cose sono cambiate, così come il deficit di attenzione che è aumentato enormemente a causa del bombardamento di informazioni, aggravato dalla presenza di onde elettromagnetiche in ogni luogo.

Sì lo so, ne sono consapevole. Bardon parlava dell'uso dell'immaginazione associato alle varie attività quotidiane per influenzare l'inconscio. Ma sono anche consapevole che il nostro hardware (sistema nervoso, immunitario ed endocrino) ha bisogno dei giusti "input" per funzionare al meglio.
Senza questi "input" diventa tutto in salita, come una fatica di Sisifo.

venerdì 28 giugno 2019

Omnia ab Uno et Unum in Omnia

Tutto proviene da Uno e l'Uno è in ogni cosa.

Sarebbe molto facile sostituire Uno con la parola Dio e dire che Dio ha creato tutto ed in ogni cosa vi è l'impronta di Dio.
Un po' più particolare è sostiuire Uno con la parola Etere e dire che tutto proviene dall'Etere e l'Etere si trova in ogni cosa.

Ma che cos'è l'Etere? E perchè parlo di Etere e non di Dio?
Parlo di Etere e non di Dio innanzitutto per evitare la personificazione a cui siamo stati condizionati fin da bambini, mentre l'Etere è un'energia immanifesta, l'Energia da cui provengono tutte le altre.

L'Etere non ha spazio e non ha tempo, non è definibile, non ha alcuna forma, nè inizio, nè fine.

Noi siamo fatti di Etere nella nostra Vera Natura, in questo siamo Immagine di Dio.

Se facciamo riferimento alla mappa dell'Albero della Vita, l'Etere è oltre la manifestazione dell'Albero, si trova al di sopra, come:
  • Ain, la Luce, che diviene
  • Ain Soph, l'Infinito o la Luce Infinita, che diviene
  • Ain Soph Aur, la Luca Assoluta Non Manifesta

Quando questa Energia si concentra allora inizia la sua manifestazione a partire dalla sfera di Kether, la Corona e con il triangolo superiore del Fuoco, giù giù, lungo la mappa fino alle più dense energie di Malkuth.

Oppure se preferiamo lo schema dei 5 Elementi, l'Etere dà origine al Fuoco ed automaticamente all'Acqua e dalla loro relazione nasce l'Aria (o Vapore o Vento) ed in seguito tramite le interazioni dei tre Elementi la solida e manifesta Terra.

Ma torniamo al di sopra dell'Albero. Dice lo Zohar "Prima di dare ogni forma al mondo, prima di produrre qualsiasi forma, Lui era solo, senza forma e senza somiglianza a null'altro"

Ponderare questo concetto ci porta immediatamente in uno stato meditativo, di silenzio interiore, di vuoto. Ma questo ancora non basta per arrivare a vibrare come Dio.

L'intero percorso consiste nello sviluppare dei corpi trascendenti ad energia sempre più elevata, che possiamo chiamare in vari modi secondo le varie tradizioni ma che sono sempre gli stessi. Lo sviluppo di questi corpi a durata progressivamente più lunga ci permette di ottenere uno stato di quasi immortalità ed evitare così per molto tempo di tornare a reincarnarci sulla Terra.

Questi corpi sono 5 come i 5 Elementi, di cui i primi tre sono corpo, anima (corpo astrale) e spirito (corpo mentale), i successivi sono stati trascendenti di connessione con il Divino, e quindi ancora Terra, Acqua, Aria, Fuoco ed Etere.

Ma il primo stadio è ancora quello di sviluppare un'Anima (il corpo astrale) che ci permetta di vivere sulla Terra ed in Cielo, almeno nel primo Cielo. E poi si procederà con le ulteriori trasmutazioni.

Tutto proviene dall'Etere e l'Etere è ovunque ed in ogni cosa. Come in Alto così è in Basso.

lunedì 10 giugno 2019

Primo Livello di Iniziazione Ermetica

Che cosa deve essere in grado di fare un mago (mago per me è chi sa usare l'immaginazione) di primo livello? Che cosa ha acquisito un iniziato che ha superato il primo passo di Iniziazione all'Ermetica?

Senza una chiara immagine di chi sia un Ermetista di Primo Livello, diventa molto facile sopravvalutare le proprie capacità e procedere con lo studio e la pratica, senza aver ancora acquisito le necessarie fondamenta.

Una cosa molto importante da considerare è che Bardon dà dei livelli di raggiungimento minimi, ma con standard molto elevati

Questo non significa che è sufficiente raggiungerli una volta per poi proseguire, ma che questo livello minimo deve essere mantenuto agevolmente.

Significa che l'abilità e la competenza deve essere completamente acquisita, pena costruire fondamenta traballanti e l'impossibilità di procedere oltre.

Pertanto il mago di primo livello ha capacità molto più elevate del livello minimo richiesto.

MENTE 

1. Osserva in modo distaccato i suoi pensieri durante la meditazione e ricorda quali sono stati i suoi pensieri. E' distaccato dai pensieri e li può osservare e ricordare agevolmente per un periodo minimo di 10 minuti consecutivi.
Osserva i suoi pensieri durante la giornata e rimane in uno stato di presenza quasi costante
Riesce a fermare la sua attenzione su un singolo pensiero o soggetto senza distrazioni
Riesce ad entrare in uno stato di vuoto mentale e ciò significa che si tratta di un meditatore esperto.

ASTRALE

Si osserva costantemente e conosce i suoi difetti ed i suoi punti di forza.
Osservandosi riesce ad aumentare il tempo di reazione ed a fare scelte migliori.
Agisce costantemente per migliorare il suo carattere e per migliorare il mondo attorno a sè. 
Fa regolari revisioni di come sta procedendo la sua pratica.
Conosce quali sono gli Elementi che predominano o sono più carenti nel suo campo energetico ed usa questa sua consapevolezza per portarsi in equilibrio.

FISICO

Ha una buona mobilità fisica che gli permette un miglior flusso dell'energia nel corpo.
Stimola quotidianamente il movimento dell'energia nei meridiani o nadi attraverso una leggera frizione del corpo
Sa utilizzare alcune tecniche per portare in equilibrio la sua personalità e forgiare il suo carattere:
usa il pensiero in connessione con la respirazione
usa il pensiero in connessione con l'alimentazione
usa il pensiero ogni volta che si lava
Conosce ed usa l'eufrasia per lo sviluppo della chiaroveggenza

Nessuno dovrebbe passare al secondo livello di pratica senza aver prima raggiunto tutte le capacità e gli standards previsti dal primo livello. L'unica cosa a cui può andare incontro è la delusione.
Non esistono scorciatoie. Esiste un lavoro che deve essere fatto. Bene.

sabato 11 maggio 2019

L'Albero della Vita, una Mappa dell'Infinito

Esiste una mappa per rappresentare i mondi invisibili, i mondi dell'aldilà (aldilà della nostra percezione abituale).

Questa mappa è l'Albero della Vita, costituito di 10 emanazioni, 10 sfere o livelli di coscienza. Nato all'interno del misticismo ebraico si è poi sviluppato con aggiunta di elementi non ebraici, ad esempio simboli astrologici o il simbolismo dei tarocchi, fiorendo ampiamente all'interno dell'ermetismo rinascimentale.

Come dice un assioma della PNL "La mappa non è il territorio" e questo vale anche per l'Albero della Vita. I limiti di questa mappa stanno principalmente nella concretezza e nella corretta interpretazione delle idee associate alle varie sfere.

Parallelamente a questo modello vi è quello di concezione neoplatonica, dove le emanazioni dell'Assoluto si sviluppano in forma concentrica.

10 Sfere e 3 Barriere

Il triangolo superiore formato dalle prime tre sfere: Keher, Hockmah e Binah è il livello dello sviluppo spirituale. Chi arriva qui, attraversa l'Abisso e raggiunge lo stato di illuminazione. Qui Tutto è Uno e non si hanno i limiti di Spazio e Tempo.

I 7 mondi seguenti, i mondi della caduta, sono via via più densi. Al di sotto della sfera di Tipharet vi è un altro "salto", il Velo o Paroket, qui sotto è dove appare l'individualità, libera della sua scintilla divina.

Continuando a scendere vi è ancora una barriera che è quella che separa il mondo fisico dai mondi psichici e mentali ed è situata sotto il livello di Yesod. Qui l'uomo ha la piena libertà di agire e cercare ciò che desidera e non si ricorda chi è, non si ricorda della sua scintilla divina, non è consapevole o lo è molto limitatamente della Legge di causa-effetto e non ha alcuna capacità psichica.
Tutto ciò che gli rimane è una minuscola forza, una vaga reminescenza, che può (o anche no) spingerlo verso i mondi superiori.

In realtà questo modello è un po' più complesso, dato che queste 10 sfere sono poste come fotocopie su 4 Piani di esistenza:
Atziluth: il mondo del Fuoco, il più sottile ed il più vicino allo stato di non-esistenza
Briah: il mondo dell'Aria, il mondo mentale o degli Archetipi, il mondo delle forme
Yetzirah: il mondo dell'Acqua, il mondo astrale, altamente psichico ed emotivo
Assiah: il mondo della terra o dell'azione, il mondo fisico

I 10 Livelli di Iniziazione Ermetica

Iniziazione Ermetica di Franz Bardon è un metodo di lavoro strutturato in 10 livelli, che guardacaso coincidono con le 10 sephiroth ed ogni livello presenta 3 blocchi di lavoro: fisico, astrale e mentale.

Esistono poi alcune tecniche che sono tipiche di una certa sfera. Ad esempio l'incontro con il proprio Maestro Interiore avviene al quinto livello, in Tiphareth, dove tradizionalmente deve avvenire questo tipo di contatto. 

Altre Mappe

Ma questa non è l'unica mappa possibile. Nel corpo del tempo sono state redatte tantissime mappe per il risveglio della coscienza, in tutte le tradizioni. Dall'Alchimia, allo yoga, al taoismo, al buddhismo... tutti hanno dato la loro visione del percorso.
E' stato descritto con parole diverse, con immagini diverse... ma il percorso è quello ed ha le stesse fasi, le stesse tappe, le stesse esperienze.
Sta solo a noi percorrere il percorso tenendo in mano la mappa (o le mappe, per avere una descrizione migliore del territorio e fare le dovute considerazioni) e goderci l'intera avventura.

lunedì 6 maggio 2019

Breve Commentario alla Tavola di Smeraldo

La Tavola di Smeraldo è un testo tradotto dall'arabo al latino nel XIII secolo che secondo la tradizione fu scritto da Ermete Trismegisto, il dio Thoth degli Egizi.
E' un ottimo testo su cui meditare, soprattutto a piccole dosi, una frase alla volta. Di seguito il mio breve commentario, che sicuramente non è del calibro di quelli di Jesboama o Martin Faulks (The Emerald Tablet - A Commentary on the Path of the True Adept by Martin Faulks), ma spero che nel suo piccolo possa dare qualche input a chi lo legge.

1. Verum, sine mendacio certum et verissimum
E’ vero, è vero senza errore, è certo e verissimo.
  • E' vero. Punto. Dice il buon Ermete Trismegisto.
    E' vero 3 volte... vero per quanto riguarda il piano mentale, vero per quanto riguarda il piano astrale e vero per quanto riguarda il mondo fisico. Ciò che è riportato in seguito è quindi una Verità Universale.
2. Quod est inferius, est sicut quod est superius, et quod est superius, est sicut quod est inferius: ad perpetranda miracula Rei Unius.
Ciò che è in basso è come ciò che è in alto, e ciò che è in alto è come ciò che è in basso, per fare il miracolo di una Cosa Unica.
  • Tutto ciò che esiste è fatto della medesima sostanza, anche se prende gradi di densificazione e manifestazione differenti. Il mondo che vediamo è il riflesso del mondo mentale, l'esterno è riflesso dell'interno. Se operiamo su uno, operiamo sull'altro.
    Con la mente possiamo influire sul piano fisico, operando sul fisico possiamo influire sulla mente. Non sono entità separate.
3. Et sicut omnes res fuerunt ab Uno, mediatione unius; sic omnes res natae fuerunt ab hac Una Re, adaptatione.
Come tutte le cose sono sempre state e venute da Uno, così tutte le cose sono nate per adattamento di questa Cosa Unica.
  • Così dato che tutte le cose derivano per differenziazione dall'Uno, non possono essere che costituite della medesima sostanza dell'Uno, per adattamento alle diverse condizioni.
4. Pater eius est sol, mater eius luna; portavit illud ventus in ventre suo: nutrix eius terra est.
Pater omnis telesmi totius mundi est hic.
Vis eius integra est, si versa fuerit in terram.
Il Sole ne è il padre, la Luna ne è la madre, il Vento l’ha portato nel suo ventre, la Terra è la sua nutrice. Il padre di tutto, il Telesma di tutto il mondo è qui; la sua potenza è illimitata se vien convertita in terra.
  • La Materia Prima, l'Etere, comincia a differenziarsi, nel Fuoco (il Sole), ed immediatamente per polarizzazione viene a formarsi l'Acqua (la Luna). Tra queste due polarità per intermediazione si crea flusso e movimento, l'elemento Aria, qui rappresentato nella sua forma mobile di Vento. Ma è nella Terra che permette di creare l'esperienza e la maturazione, perchè è solo attraverso il mondo fisico che  l'illuminazione è possibile. Solo qui tutti i livelli di coscienza possono essere portati in un'unica forza.
5. Separabis terram ab igne, subtile a spisso, suaviter cum magno ingenio. Ascendit a terra in coelum, iterumque descendit in terram, et recipit vim superiorum et inferiorum.
Tu separerai la Terra dal Fuoco il sottile dallo spesso, dolcemente con grande industria. Ei rimonta dalla Terra al Cielo, subito ridiscende in Terra, e raccoglie la forza delle cose superiori ed inferiori.
  • Separare Fuoco e Terra, il sottile dallo spesso, significa innanzitutto imparare a conoscere le diverse caratteristiche degli Elementi e poi separarli e riunirli.
    Significa anche ripulire la propria anima da ogni pregiudizio e vizio, attraverso l'acquisizione del controllo sulle proprie passioni, significa lavorare con l'energia vitale e con la forza di volontà al fine di perfezionare lo spirito.
    Mente, Anima e Corpo sono unite, in una cosa sola, ma operativamente, impariamo a separarle, ad operare con ognuna nel modo specifico e poi ci muoviamo da una all'altra in modo da svilupparle in armonia secondo la loro potenzialità.
6. Sic habebis gloriam totius mundi. Ideo fugiat a te omnis obscuritas. Hic est totius fortitudinis fortitudo fortis; quia vincet omnem rem subtilem, omnemque solidam penetrabit.
Tu avrai con questo mezzo tutta la gloria del Mondo, epperciò ogni oscurità andrà lungi da te. E’ la forza forte di ogni forza, perchè vincerà ogni cosa sottile e penetrerà ogni cosa solida.
  • Operando in questo modo acquisirai la forza più potente dell'Universo ed ogni oscurità, cioè impotenza, indecisione ed errore fuggirà da te. Nulla ti sarà precluso perchè l'Etere è la Causa Prima di ogni cosa.
    La Gloria del Mondo è anche il Corpo di Gloria, il corpo fisico ignificato, reso divino, il nero Saturno che risplende della luce del Sole.
7. Sic mundus creatus est.
E’ in questo modo che il Mondo fu creato.
  • L'uomo può diventare creatore di una forma più alta di se stesso, demiurgo del proprio microcosmo, se ripete analogamente gli stessi atti che Dio operò sul caos primordiale. Dall'Etere è stato creato il mondo.
8. Hinc erunt adaptationes mirabiles, quarum modus hic est.
Da questa sorgente usciranno innumerevoli adattamenti, il cui mezzo si trova qui indicato.
  • Con questo processo è stato creato tutto ciò che esiste ed ogni cosa è solo una modificazione di un principio pre-esistente. I cosiddetti "miracoli" altro non sono che l'applicazione di queste "Leggi", per la formazione di questi "adattamenti"
9. Itaque vocatus sum Hermes Trismegistus, habens tres partes philosophiæ totius mundi.
E’ per questo motivo che io venni chiamato Ermete Trismegisto, perchè possiedo le tre parti della filosofia del Mondo.
  • Ermete è chiamato Trismegisto, Tre volte Grande per la conoscenza che gli permette di agire in tutti i 3 mondi: mentale, astrale e fisico, perchè possiede la Filosofia del Mondo che è essenzialmente la Scienza delle Cause e degli Effetti.
10. Completum est quod dixi de operatione solis.
Ciò che ho detto dell’Operazione del Sole è perfetto e completo.
  • Con questo Ermete afferma di aver detto tutto, di non aver tralasciato nulla e di non aver altro da aggiungere. Chi ha orecchi per intendere, intenda.

sabato 4 maggio 2019

Similitudini tra il Trivium delle Arti Liberali ed il Trivium Esoterico

Il trivium, in epoca medievale, indicava le tre discipline filosofico-letterarie insieme al quadrivium delle discipline matematiche andavano a costituire le arti liberali

Il trivium comprendeva:
1. lo studio della grammatica e quindi del latino
2. lo studio della retorica e dell'arte di parlare in pubblico, oggi diremmo il public-speaking 
3. lo studio della logica e della dialettica

Ognuna delle arti liberali era associata ad un pianeta che influenzava la mente umana:
1. grammatica - Luna
2. retorica - Venere
3. dialettica - Mercurio

Relativamente al Trivium esoterico possiamo dire che:
1. la Magia studia come il simbolo influenza la coscienza
2. l'Alchimia studia come la materia influenza la coscienza
3. l'Astrologia studia come i cicli periodici influenzano la coscienza

Se devo associare un pianeta ad ognuna delle tre, direi senza dubbio che l'Alchimia va a Venere, dea dell'armonia e della natura, poi affiderei l'Astrologia alla Luna, la cui influenza ciclica sulla Terra è chiaramente manifesta (a partire dai moti delle maree) ed infine la Magia a Mercurio, il nome con cui i latini chiamavano Thoth-Hermes, considerato il padre della Magia.

Per completezza, le arti liberali, dopo lo studio del trivium, approdavano al quadrivium, alle discipline matematiche che comprendevano:
4. aritmetica, affidata a Giove
5. geometria, dominio di Marte
6. astronomia, ambito di Saturno
7. musica, influenzata dal Sole

Siamo ben consapevoli anche di come l'astronomia medioevale fosse ben più simile all'Astrologia esoterica che all'attuale astronomia e di come lo studio delle arti liberali aprisse allo studio della Teologia e della Filosofia.

Differenze e Similitudini tra Magia, Alchimia e Astrologia

Magia, Alchimia ed Astrologia, generalmente operano in tutt'uno, comprendendo al suo interno anche il Misticismo. Ognuna di esse va a costituire il nucleo dell'Ermetismo (Tradizione Esoterica Occidentale), che prende il suo nome da Thoth, il dio della Magia degli antichi Egizi, attraverso il suo nome greco Hermes.

La Magia opera dal punto di vista della volontà e di come i simboli (rituali, colori, suoni...) influiscono sull'inconscio per sviluppare la coscienza. La Magia parte dalla Mente.

L'Alchimia è strettamente correlata con la Magia in quanto richiede esperienza diretta e la manipolazione di materia ed energia per influire sulla coscienza. L'Alchimia parte dal Fisico.

L'Astrologia è connessa alla Magia ed all'Alchimia per lo studio dei momenti più propizi per operare, ma anche per lo studio della personalità e dello psichismo determinato dal Tema Natale su cui si andrà ad operare per renderlo più simile al Divino e divincolarsi così dal destino dettato dagli astri.

Per quanto riguarda invece la relazione tra Magia e Misticismo cito Franz Bardon in Iniziazione all'Ermetica:

L'esperto delle arti magiche è allo stesso tempo un mistico. Solo realizzando tale unione e rinunziando alla propria individualità, egli potrà volontariamente entrare in quella dissoluzione che, nella terminologia specifica, viene chiamata "morte mistica".
Questo dimostra che nell'iniziazione autentica non esistono una via mistica e una via magica. Vi è una sola iniziazione che collega i due concetti.

Che cos'è l'Astrologia

L'Astrologia è la Scienza degli Astri, lo studio dell'occulto, di ciò che ci è nascosto, per comprendere i cicli periodici di influenza dei corpi celesti sugli uomini e sugli eventi terrestri.

Si tratta di un vero percorso di occultismo, in quanto non vi è nello studio e nella pratica dell'astrologia l'impiego della volontà e nemmeno la devozione. 

Gli eventi e le influenze semplicemente accadono secondo cicli meccanicistici.

Conoscere queste influenze può invece essere molto utile per il mago o l'alchimista al fine di scegliere i momenti più propizi per operare, ovvero per fare rituali, creare talismani o prodotti spagirici.

L'Astrologia è in sintesi, la scienza che studia i cicli periodici e come questi influenzano il mondo e la coscienza.

Che cos'è l'Alchimia

La parola Alchimia deriva da Al-Khem, dove Khem sta ad indicare la Terra d'Egitto.

Il vocabolo egizio Khem è stato riportato come "Terra Nera" (Stavish) o "Terra Rossa" (Angelini) e rappresenta la Scienza Iniziatica dell'Egitto.

Al è l'articolo determinativo aggiunto dagli Arabi, che per primi hanno diffuso il sapere iniziatico egizio nel vecchio continente.

Le dottrine alchemiche si sono sviluppate in Europa durante il Medioevo ed il Rinascimento, insieme alle leggende di Thoth-Hermes, o Ermete Trismegisto e la sua Tavola di Smeraldo.

L'Alchimia lavora essenzialmente sulla stessa "materia prima" della Magia, ovvero mente-energia-fisico, ma mentre la Magia lo fa attraverso le immagini ed i simboli, l'Alchimia lo fa servendosi di preparati realizzati prevalentemente con erbe (spagiria) ma non solo, per risanare i corpi fisico e psichico ed agevolare il processo di palingenesi (rigenerazione).

L'Alchimia parte quindi dalla materia e dal mondo fisico per giungere a stati energetici e di coscienza sempre più elevati.

Sappiamo bene come esistono molecole, vitamine, minerali, alcaloidi che possono influire direttamente sullo stato fisico e mentale.  Al giorno d'oggi c'è un grande sviluppo nel campo degli integratori per supportare le performances fisiche e mentali.

L'Alchimia va oltre, perchè oltre a utilizzare le molecole ed i minerali presenti nelle piante, parte dal punto di vista che lo stato di coscienza dell'operatore, oltre che il momento dell'operazione, influisce direttamente e pesantemente sul risultato previsto ed ottenibile.

L'operatore crea nel suo Laboratorio apposite tinture e preparati a supporto del suo percorso di crescita interiore. L'Alchimia prevede quindi una buona conoscenza della Natura, cominciando dalle piante. Bisogna conoscere le piante per non avere effetti tossici anche molto gravi.

Israel Regardie, famoso per essere stato il segretario di Aleister Crowley ed aver diffuso i rituali della Golden Dawn, fu pesantemente intossicato e danneggiò gravemente i suoi polmoni durante un esperimento di laboratorio in cui inalò vapori di mercurio.

E bisogna conoscere quali sono gli effetti delle piante sul nostro organismo, quali sono i momenti propizi per la raccolta, le fasi lunari, le ore planetarie... giusto per citarne alcune... oltre che acquistare la strumentazione di laboratorio e tutto quanto è necessario per operare.

Interessante, intrigante, potente e complessa. Non adatta a tutti.

giovedì 2 maggio 2019

Che cos'è la Teurgia

La Teurgia è l'Arte di sviluppare l'anima umana al livello di divinità, attraverso pratiche rituali che portano l'anima in risonanza ed in armonia con la divinità.

La Teurgia, che significa "lavorare con il divino" consiste nell'invocare in sè una divinità al fine di perfezionare la propria anima ed ottenere l'unione con il divino.

Le pratiche teurgiche, originarie dell'Egitto, sono state diffuse in Occidente dai filosofi neoplatonici ed in particolare da Iamblico.
Secondo la concezione neoplatonica, l'Universo è formato da una serie di emanazioni a partire dall'Uno.

L'Uno emana intorno a sè la Mente Divina (Nous) e la Mente Divina emana il Mondo dell'Anima (Psiche). Dall'Anima si origina poi la Natura.
L'Uno forma la Mente, la Mente forma la Psiche, la Psiche forma il Fisico. 

Plotino insisteva sulla contemplazione delle idee divine al fine di integrarle nella propria anima.
La sua pertanto era una pratica di misticismo.

Iamblico, allievo di Porfirio, a sua volta allievo di Plotino, utilizzava un approccio più ritualistico con invocazioni delle divinità e pratiche di magia.

Una forma di Teurgia consiste nelle pratiche per l'ottenimento della conoscenza e conversazione con il proprio angelo custode, o sè superiore, o dio interiore, al fine di ottenere l'insegnamento diretto delle verità spiritualità e di ciò che non può essere appreso dall'uomo.

Molto importante è l'influenza del misticismo ebraico con la tradizione della Kabbalah che sviluppa un concetto di Universo con 10 emanazioni del Divino o Sephiroth.

Il teurgo cabalista non vede le emanazioni come divinità separate, ma come diversi aspetti e manifestazioni del divino rappresentate nel modello dell'Albero della Vita.

lunedì 29 aprile 2019

Che cos'è l'Occultismo

L'Occultismo è lo studio di ciò che è nascosto, è celato. E' un percorso molto complesso di studio intenso e meditazione sulle varie corrispondenze.

Si focalizza sull'apprendimento di conoscenza, spesso attraverso uno studio molto intellettuale di argomenti di carattere esoterico, come l'astrologia, i tarocchi, il simbolismo e alcune pratiche che portano ad una conoscenza diretta, detta appunto gnosi.

E' una via fatta di lettura, studio e profonda analisi.

Ritengo questa via, assimilabile per determinati versi al Gnani Yoga, molto difficile perchè è molto facile perdersi al suo interno, se non si hanno chiare direzioni.

Dice Virgil nel suo libro The Spirit of Magic che l'occultismo ha a che fare con il mondo del Rituale Minore del Pentagramma, gematria, Rituale del Pilastro Mediano, lunghe cerimonie di iniziazione, Lettere Ebraiche, misteri, visualizzazioni sull'Albero della Vita, simboli angelici, Ierofanti, Lettere Doppie, armi elementali, ordini, lignaggi, colori abbaglianti, Qabalah e tavolette Enochiane.

Non c'è nulla di sbagliato in tutto ciò, ma l'Occultismo è come un labirinto ed è molto facili perdersi all'interno alla ricerca del segreto o della chiave perduta.

Bisogna fare attenzione a non perdere di vista il concetto che molti di questi sono solo strumenti per giungere a qualcosa di più elevato.

Un esempio pratico di occultismo è lo studio dell'Astrologia.

domenica 28 aprile 2019

Che cos'è il Misticismo

Il Misticismo è la Via che ricerca l'unione con il Divino, che cerca l'illuminazione spirituale mediante il superamento dei limiti naturali o l'annullamento della personalità individuale.

Il cammino mistico enfatizza lo sviluppo e l'uso delle emozioni attraverso la devozione ad un ideale.

L'unione mistica con il Divino consiste nello sviluppare in sè pensieri ed idee spirituali, fino a conseguire la completa fusione, fino a ciò che è considerata la "morte mistica", la completa dissoluzione dell'ego.

Ray del Sole nel suo libro The Path of the Mystic ci dice che l'addestramento mistico è principalmente questione di un background personale, culturale, tradizionale e  religioso.

Così un buddhista si orienterà verso il Buddha, focalizzandosi sui suoi attributi di compassione, illuminazione e saggezza, un cristiano d'altro canto si orienterà alla figure di Gesù o della Vergina Maria, un induista si orienterà verso le divinità della sua tradizione.

Ma non ci limitiamo alle religioni predominanti. Si può trovare una via mistica anche con gli dei dell'Antico Egitto o il pantheon greco-romano, le divinità nordiche...

Il percorso mistico è essenzialmente una via di purificazione, guarigione, raffinazione e trasformazione interiore, caratterizzato da pratiche di espiazione, preghiera, adorazione e meditazione.

La Via Mistica può essere paragonata al Bhakti Yoga, la via dell'Amore e della Devozione.


sabato 27 aprile 2019

Che cos'è la Magia

La Magia è l'Arte e la Scienza dell'Immaginazione.

Se tutto l'Universo può essere paragonato come il Sogno di una Grande Mente, allora l'Immaginazione ci permette di interagire con questo Sogno.

Possiamo considerare l'Egitto come l'origine della Magia, per come la conosciamo noi in Occidente. In Egitto tutto era magico e la religione stessa non era come noi la immaginiamo, ma era una pratica magica.

Il potere magico (Heku) secondo gli egizi poteva essere acquisito, accumulato e proiettato, proprio come una forza o un'energia ben definita. Potremmo paragonare heku al qi dei sistemi orientali.

Il metodo principale per ottenere heku era l'identificazione con le divinità o Neter, una manifestazione concreta di idee ed energie, ben definite.

Queste pratiche sono ancora attuali e moderne. Semplicemente hanno cambiato nome. Oggi si conoscono come Deep Trance Identification, Effetto Raikov, Borrowed Genius, Modellamento Inconscio.

Oltre alla padronanza del canale visivo (immagini), vi era anche lo studio e la pratica dei canali auditivo (Parole di Potenza) e cinestesico (Pratica Energetica, consideriamo che gli Egizi avevano un sistema di meridiani analogo a quello cinese o indiano).

Con il crollo della cultura egizia i misteri custoditi nei templi passarono, pare grazie al Gran Sacerdote Osaref (trasposto come Mosè nella Bibbia), nelle tradizioni mistiche ebraiche.

Con il Rinascimento la Qabala, un sincretismo di idee ebraiche e cristiane, ha formato il cuore della maggior parte delle pratiche magiche occidentali eintegrando le pratiche interne ed esterne della magia egizia nella Teurgia e l'utilizzo dei Nomi Divini.

Esistono definizioni diverse di magia secondo i diversi praticanti. Vediamone alcune.

Franz Bardon
La Magia è una Scienza Sacra. E' la Scienza delle Scienze, perchè insegna come comprendere e utilizzare le forze universali (Introduzione alle Dottrine Ermetiche)

Josephine McCarthy
La Magia è la comprensione di come il mondo funziona da un punto di vista interiore; è un vero ibrido fra Spiritualità e Scienza. (Magical Knowledge - Foundations)

Mark Stavish
La Magia enfatizza lo sviluppo e l'applicazione della volontà, o energia focalizzata o potere, attraverso pratiche rituali o alchemiche. (How to Develop Your Psychic Abilities)

Virgil
La Magia è l'Arte di benedire la società, essere una benedizione per la società e fare la società un luogo benedetto in cui vivere. (The Spirit of Magic)

Ray del Sole
La Magia è la Scienza, la sacra scienza della Metafisica, e comprende gli insegnamenti della fisica sui piani dell'Anima e della Mente. La Metafisica è pura scienza, indipendente dallo spazio e dal tempo. (The Path of the Mystic)

La Via Magica può essere paragonata al Raja Yoga, la via della Volontà e della Concentrazione.

Aggiornato 28/06/2019