Il Giusto Spirito nella Meditazione

Il processo fondamentale della meditazione e dell'allenamento della consapevolezza consiste nel praticare l'accettazione di qualsiasi cosa stia succedendo nel momento presente.

Senza resistenze, senza giudizi, senza stress.

Non è una gara contro se stessi ed il risultato della pratica non può essere forzato.

Non si può nemmeno giudicare una sessione, come buona o cattiva. E questo è un errore che io ho fatto spessissimo.

La chiave sta nell'acquisire un atteggiamento aperto e non giudicante.
Non giudicante significa che va bene comunque sia stata la sessione e che ci diamo tutto il tempo necessario per imparare. Ogni pratica è un piccolo passo in avanti.

Non è assolutamente necessario cercare di diventare rilassati o di sentirsi bene durante la pratica.
Non si deve forzare nulla.

L'unica cosa che si deve fare è semplice: prestare attenzione a ciò che succede qui ed ora aprendoci all'esperienza.. Niente altro.

Non c'è nessun bisogno di cambiare l'esperienza, di renderla diversa o migliore.
E' tutto perfetto così come è.

Tutta la pratica è basata sull'accettazione e sul non-sforzo.

Nessun commento:

Posta un commento