Cosa fare quando in meditazione l'Attenzione se ne va?

Se cominci a meditare non sorprenderti se non riesci a mantenere l'attenzione.

Non innervosirti nemmeno. Non è la tua mente che è "malata"... è assolutamente normale.

La maggior parte delle persone non riesce a mantenere l'attenzione sul momento presente che per brevissimi periodi di tempo, prima di immergersi nuovamente nel mare dei pensieri.

Tre sono le cose da fare se l'attenzione se ne va:

1. Diventare consapevoli che la mente ha deviato dall'oggetto dell'attenzione o dal momento presente (e ti sorprendi ad inseguire qualche pensiero)

2. Riconoscere che la mente è scappata, ma farlo in modo gentile, senza arrabbiarsi e senza giudicare. 
Nemmeno se continua ad accadere continuamente. 
L'unico modo per "prendere" la mente è farlo con gentilezza e comprensione.

3. Ritornare con gentilezza al presente ed all'oggetto dell'attenzione (il respiro ad esempio).

Se cominci a giudicarti stai creando altri pensieri (di giudizio) ed emozioni (rabbia, sconforto, nervosismo), che non fanno che portarti via maggiormente, senza alcun beneficio per la pratica.

L'unica cosa da fare è avere pazienza e ritornare al momento presente. Solo questo rende fruttuosa la pratica.

Non è una cosa che si può fare dall'oggi al domani. Serve tempo, ma tutti lo possono fare.

Nessun commento:

Posta un commento