Pagine

domenica 21 gennaio 2018

Ricchezza e Spiritualità

E' importante essere ricchi in un Percorso Spirituale?

La risposta è semplice: è meglio che essere poveri.
Dopo millenni di condizionamento alla povertà è difficile accettare l'unità fondamentale dell'Universo e la sua abbondanza.
Siamo ancora troppo radicati in un concetto duale bene/male.  E questo rende difficile credere che la vita materiale può aiutare lo sviluppo spirituale quando un certo livello di comodità è stato raggiunto.

Senza sufficiente tempo libero e libertà dalle preoccupazioni fondamentali del vivere è impossibile intraprendere studi esoterici nella moderna società... Senza essere dei miliardari... ma almeno avere un reddito da classe media.

La sola altra opzione, non percorribile da molti, è la comune. Qui persone con un ideale comune mettono insieme le loro risorse e possono adottare uno stile di vita che gli permette di essere sostenuti materialmente ed allo stesso tempo avere un pratica spirituale come punto focale della loro vita individuale o collettiva. Una vita monastica appartiene a questa opzione. 

La Grande Opera richiede tempo e sacrifici.

E la vita moderna nonostante tutte le sue comodità non sempre è compatibile con la vita spirituale. Potrebbe esserlo viste le premesse, ma ci sono troppe distrazioni: televisione, social, videogames...

E allora possiamo scegliere: avere una ricchezza sufficiente che ci possa liberare dai problemi quotidiani o ridurre il nostro standard di vita in modo che possiamo ancora dedicarci alla vita spirituale senza troppe preoccupazioni.

Diventare ricchi o accontentarci? Bel dilemma. E allora che fare? Non ci sono alternative?

La prima cosa da fare è rimanere focalizzati sul positivo ed evitare nel modo più assoluto di essere condizionati dalle correnti di paura e manipolazione di massa. Se puoi spegni la televisione, è già una gran cosa... non è solo uno strumento di distrazione, è uno strumento di condizionamento.

Dedicati ad un ideale più alto, dedicati a qualcosa che potrà durare anche dopo la tua vita. Dedicati a cambiare un piccolo pezzo di mondo, a creare un posto migliore per quelli che ci seguiranno (come diceva anche il buon Josè Silva).

Inizia da dove vivi, nel tuo posto di lavoro, nella tua casa. Non devi diventare un missionario, partire per l'Africa o andare a cercare chissà cosa.
Impara a cooperare. Bastano un pugno di persone per fare la differenza.

Se pensi di essere senza potere allora lo sei.

Consiglio lo studio e la messa in pratica del libro "La Scienza per Diventare Ricchi" con ottimi consigli per creare e raggiungere obiettivi materiali in modo compatibile con i principi spirituali di:
  • concentrazione
  • fiducia
  • servizio 
Ognuno di noi ha la capacità di cambiare la propria vita e contribuire a realizzare un miglior futuro per tutti.

C'è chi lo fa, e c'è chi si lamenta.

Nessun commento:

Posta un commento

L'Importanza di Avere una Metodologia

Avere una Metodologia di Studio e di Pratica è uno dei fattori del successo nel proprio percorso, sia esso esoterico o della vita di tutt...