venerdì 8 settembre 2017

Come in Alto Così in Basso

Breve Commento alla Tavola di Smeraldo


È vero senza menzogna, certo e verissimo


L'autore rimarca che il testo che segue è valido su tutti i livelli, sul piano mentale (vero senza menzogna), sul piano astrale (certo) e sul piano fisico (verissimo).
Se spezziamo il vero senza menzogna in "vero" e "senza menzogna" abbiamo una divisione in 4 livelli pari ai 4 elementi, per rimarcare ancora che si tratta di verità universali.

Che ciò che è in basso è come ciò che è in alto e ciò che è in alto è come ciò che è in basso per fare i miracoli di una sola cosa.


Non c'è una reale distinzione di piani e livelli, tutto è interconnesso. Ciò che avviene a livello mentale si riflette sul piano emozionale e fisico e viceversa. Il livello fisico in cui viviamo è totalmente interconnesso con il mondo spirituale (mentale, non fisico). Ci sono tante distinzioni e classificazioni che vengono fatte anche sui piani superiori, ma comunque è sempre tutto collegato.
Non si possono sviluppare le capacità psichiche prescindendo dall'equilibrio emozionale e dall'armonia nel corpo fisico. Così come non si può considerare il corpo fisico a sè stante e lavorarci su senza considerare emozioni e pensieri.
E poiché tutte le cose sono e provengono da una sola, per la mediazione di una, così tutte le cose sono nate da questa cosa unica mediante adattamento.

Tutte le cose che percepiamo derivano da una sola sostanza (l'Etere) da cui tutto deriva per successivo adattamento.

Ogni cosa deriva ed è costituita da un diverso grado di questa sostanza che è munita essa stessa di coscienza.
Ci sono livelli di coscienza/energia diversi ma ci sono comunque in ogni cosa esistente.
Attraverso le tecniche di concentrazione e l'uso della parola è possibile dare forma all'etere e creare la propria realtà.

Il Sole è suo padre, la Luna è sua madre, il Vento l'ha portata nel suo grembo, la Terra è la sua nutrice.

Qui abbiamo un chiaro riferimento ai 4 elementi. Il Sole è Fuoco, la Luna è Acqua, il Vento è Aria e la Terra è se stessa.
Non mi dilungo qui sui 4 Elementi, ma una delle analogie degli elementi è quella che vede il Fuoco come coscienza, l'Acqua legata alle emozioni, il Vento alla facoltà di pensiero e la Terra al corpo fisico.
Le interazioni dei 4 Elementi, emanati dall'Etere (che viene chiamato Quinto Elemento, ma in realtà sarebbe l'elemento Zero) danno vita alle diverse manifestazioni dell'esistenza.

Il padre di tutto, il fine di tutto il mondo è qui. La sua forza o potenza è intera se essa è convertita in terra.

L'etere è l'origine di tutto ed i 4 elementi sono la sua emanazione. Dai quattro elementi si ottengono tutte le manifestazioni del mondo.
Potremmo anche dire da un punto di vista più religioso ed anche poetico, che il mondo è il "sogno di Dio"

Separerai la Terra dal Fuoco, il sottile dallo spesso dolcemente e con grande ingegno.

Questa è la prima fase operativa. Come già detto prima la coscienza è rappresentata dal Fuoco, il corpo fisico dalla Terra.
La coscienza va separata dalla fisicità, praticando ad esempio le tecniche di meditazione, ricordo di sè e contemplazione.
Dolcemente, perchè non è possibile ottenere il controllo della mente in modo coercitivo, ma con grande impegno, costanza e perseveranza.
Chi pratica meditazione sa benissimo che cosa intendo.
Ma non solo. Anche una continua purificazione e raffinazione degli aspetti mentali, emotivi e fisici. Si tratta di un lavoro intenso che richiede l'utilizzo e lo sviluppo delle proprie facoltà.

Sale dalla Terra al Cielo e nuovamente discende in Terra e riceve la forza delle cose superiori e inferiori.

Si procede passo passo seguendo una mappa della coscienza. Possono essere ad esempio i 10 Passi della pratica ermetica di Bardon, seguiti da un lavoro sulle sfere planetarie e con le parole di potenza, un percorso più kabbalistico attraverso le 10 sephiroth, un percorso buddhista attraverso le 10 fasi che conducono all'illuminazione, i 7 chakra della tradizione indù verso il risveglio della Kundalini o le fasi dell'Alchimia.
Qui il lavoro è specifico secondo le diverse tradizioni ma porta sempre nella stessa direzione e con lo scopo di sviluppare la propria coscienza ed energia.

Con questo mezzo avrai la gloria di tutto il mondo e per mezzo di ciò l'oscurità fuggirà da te.

Attraverso la pratica si sviluppano i sensi interiori ed un nuovo mondo si apre di fronte agli occhi del praticante. La conoscenza arriva quindi attraverso la percezione diretta (chiaroveggenza, chiaroudenza, chiarosenzienza....) e non più attraverso intermediari (che possono poi anche essere libri, audio e video oltre che persone). Tutto diventa più chiaro, anche l'interconnessione e l'interrelazione tra cose, fatti ed eventi.
Lo sviluppo delle facoltà interiori si riflette nella vita quotidiana e pratica. Il praticante non è un essere che vive in una caverna tra le montagne ed inoltre abbiamo visto che tutto è interconnesso. Lo sviluppo spirituale ricade quindi abbondantemente sul piano fisico.

Questa è la forte fortezza di ogni forza: perché vincerà ogni cosa sottile e penetrerà ogni cosa solida.


Il silenzio. Il silenzio della mente ed il silenzio della parola. La modestia ed il rispetto. Questa è la forza che permette di continuare a crescere al proprio interno senza dare scalpore o clamore all'esterno. Vince le cose sottili della mente e le cose solide della vita. Il silenzio della propria pratica è d'oro.

Così è stato creato il mondo.

Dall'Etere si formarono i 4 Elementi, dagli Elementi sorsero i Pianeti e dalle vibrazioni dei Pianeti tutti gli esseri. L'uomo che in origine era una essere di pura coscienza si innamorò della materia ed avvenne la caduta. Gli ermetici non fanno altro che ripercorrere il cammino della creazione al contrario. Separando il positivo dal negativo, la coscienza dalla fisicità (il sottile dallo spesso), operando con le vibrazioni planetarie e con gli Elementi.

Da ciò deriveranno meravigliosi adattamenti, il cui metodo è qui.

Tutte le meraviglie nel cammino ermetico derivano dallo sviluppo della propria coscienza ed energia, dei sensi interiori e della padronanza dell'equilibrio elementale.
Non mi dilungo qui ma il percorso migliore che posso suggerire è quello tracciato da Franz Bardon.

È perciò che sono stato chiamato Ermete Trismegisto, avendo le tre parti della filosofia di tutto il mondo.


Trismegisto, tre volte grande, ovvero che ha completato lo sviluppo dei 3 piani: fisico, astrale e mentale o corpo, anima e spirito.
O ancora meglio possiamo dire il pieno sviluppo della coscienza, il pieno sviluppo del corpo energetico ed il pieno sviluppo dei sensi spirituali.

Completo è quello che ho detto dell'operazione del Sole.

Questo è quanto devi sapere per cambiare il piombo in oro, per trasformare l'animale nel Divino.

2 commenti:

  1. Ciao Giovanni,
    mi sembra strano pensare che dopo quasi 6 anni sia ancora affascinato dal tuo blog.
    Ti ho trovato per caso:
    Stavo facendo delle ricerche scolastiche ma non sapevo da dove iniziare e quindi scrissi, per andare sul sicuro, SCIENZE che era la materia su cui dovevo formare il mio studio...qualcosa volle che come primo risultato spuntasse il link della tua pagina...
    La mia vita cambiò.
    Tra 4 giorni compierò 21 anni e grazie a te ho scoperto il Buddhismo...
    Comunque volevo chiederti... ma cosa intendi con 10 fasi che portano all'illuminazione?
    Io so delle verità, dei ottuplici sentieri e dei precetti.

    Grazie ancora di tutto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te e buon compleanno!
      Per quanto riguarda le 10 fasi del buddhismo ti metto un link alla pagina zen di Franco Bertagni.
      http://www.gianfrancobertagni.it/Discipline/zen.htm
      Cerca le 10 icone del bue. Buona lettura e soprattutto buona pratica!

      Elimina

L'Albero della Kabbalah

L'Albero della Kabbalah con le 10 Sephiroth è la più comune mappa degli stati di coscienza usata nell'esoterismo occidentale.   ...