sabato 13 maggio 2017

La Meditazione e l'Addestramento del Drago

Noi non siamo la nostra mente.

Lo abbiamo già letto e sentito centinaia di volte e lo sperimentiamo anche in meditazione.

Io amo utilizzare la metafora del drago.

Il drago è un animale fantastico, immenso, capace di imprese mirabili, ma deve essere addestrato. Così come la mente, fantastica, immensa e capace di di imprese mirabili deve essere addestrata.

Non possiamo farlo con coercizione, altrimenti non funzionerà.
Addestrare la mente è come addestrare un animale, un grosso animale. In Oriente si usa spesso la metafora dell'elefante o del bufalo.

La cosa peggiore che possiamo fare quando cominciamo a meditare è giudicarci, giudicare la mente o peggio ancora arrabbiarci con noi stessi perchè non riusciamo a far stare ferma la mente.

Salta, si muove, si divincola... sempre attratta da nuovi stimoli: esterni (rumori) o interni (pensieri). Questo non è necessariamente un male. A livello evoluzionistico questo tipo di adattamento ci ha aiutati a sopravvivere. La mente è stata allenata a muoversi sempre sulle cose più importanti.

Ma ci sono cose ancora più importanti (anche se meno immediate) che possiamo ottenere attraverso la pratica della meditazione e l'addestramento della mente, tra cui la propria realizzazione personale.

Dobbiamo avvicinarci alla meditazione come ad un bel momento nella giornata, un momento tutto per noi, un momento di rilassata felicità, ed apprezzare ogni miglioramento nel raggiungimento del nostro obiettivo.

Prima di giungere ad una prima fase di attenzione ininterrotta, in cui non ci perdiamo più dietro agli stimoli, bisogna passare attraverso due livelli.

Il primo è quello in cui si è molto distratti, la mente sfugge continuamente al nostro controllo e vaga di pensiero in pensiero. I momenti di lucidità mentale sono molto rari.

Il secondo è quello in cui ci dimentichiamo di ciò che stiamo facendo e ritorniamo molte volte allo stato meditativo. I momenti di lucidità aumentano, ma sono intermittenti.

Quindi possiamo raggiungere il controllo del drago. Non è finita. L'avventura comincia solo qui.

Nessun commento:

Posta un commento

Come è Dentro, Così è Fuori

Il vero cammino dell'iniziazione avviene dentro di sè, è un percorso di profonda trasformazione interiore. Non è basato su preghi...