sabato 6 maggio 2017

Cronache del Ghiaccio e del Fuoco

Questo è il titolo di un ciclo di romanzi di George R.R. Martin (in originale Song of Ice and Fire), che è stato adattato ad una famosa serie televisiva conosciuta in Italia come Il Trono di Spade (Game of Thrones, in originale).

E' mia intenzione scrivere una serie di articoli seguendo la falsariga della storia... articoli che verranno collegati ovviamente più agli aspetti ermetici di lavoro su di sè che all'esaltazione del racconto o dei protagonisti.

Disclaimer
Consiglio quindi ai fans sfegatati di non leggere questo articolo, perchè troveranno solo idee "bislacche" e senza senso. Ma non preoccupatevi per me. Non bevo, non mi drogo, non mi faccio le canne e non fumo. :)
Cambiate pagina, senza lasciare commenti insulsi che non verranno mai approvati.

Per me guardare un film, o una serie televisiva, o leggere un romanzo è sempre un bell'esercizio di osservazione, di introspezione, di consapevolezza.

Spesso durante la narrazione scopro nuovi aspetti in cui mi ritrovo e che posso inserire negli Specchi dell'Anima, oppure trovo interessanti collegamenti tra gli Elementi o tra i Numeri.

Dopo tutto, gli artisti prendono ispirazione dal Mondo delle Idee, quell'immenso Inconscio Collettivo a cui attingiamo tutti.

Comincio dal titolo... Ghiaccio e Fuoco sono rappresentazioni simboliche dei fluidi magnetico ed elettrico.

A tal proposito non può che venirmi in mente il libro della Fraternitas Saturnii:
Fire & Ice: Magical Teachings of Germany's Greatest Secret Occult Order (Fuoco e Ghiaccio: Magici Insegnamenti del più Grande Ordine Occulto Segreto Tedesco).

In questo grande mondo immaginario ci sono due continenti: Westeros (Occidentale) ed Essos (Orientale).

La connessione immediata che mi offre il mio inconscio è con gli emisferi cerebrali: sinistro e destro, logico e creativo. Ma meglio ancora tra emisfero pre-frontale (conscio) e parte posteriore del cervello e cervelletto (inconscio). Anche la cartografia mi riporta vagamente all'idea di un cervello.

Il centro più grande e civilizzato Approdo del Re (King's Landing) si trova nel continente occidentale, dove si trova il Trono di Spade dei Sette Regni. Questo mi fa subito pensare all'Ajna Chakra, il centro della volontà situato tra le sopracciglie ed agli altri sei chakra. Sette Regni per Sette Centri Psichici.

La lotta per la conquista del Trono indica la mancanza di equilibrio tra i centri psichici e tra gli Elementi. Ogni chakra è infatti collegato ad un particolare elemento.

La lotta è quindi simbolo dello squilibrio negli Specchi dell'Anima. Giochi di potere, intrighi politici ed economici e religiosi sono gli aspetti negativi, rappresentati dallo Specchio Nero.

Tutti questi squilibri generano confusione, degrado e povertà nel regno, così come gli aspetti psichici negativi sono alla base di malattie, problemi di salute ed anche povertà intellettuale, emozionale e persino materiale.

Ma non solo... questo squilibrio richiama forze oscure, che erano state quasi dimenticate... forze di cui ci prendiamo gioco... ma che ci sono... e si nutrono della nostra energia. Tra queste "forze" ad esempio ci sono le larve... ma ne parleremo ancora.

Concludo con una frase molto famosa nella serie "Al gioco del trono, o si vince o si muore, non c'è una terza possibilità".
E l'Iniziazione Ermetica ha lo scopo di portare all'Immortalità dell'Anima... oppure si va alla morte con l'ego... al Risveglio o di nuovo nel sonno.

O si vince o si muore, non c'è una terza possibilità.

Nessun commento:

Posta un commento

La Meditazione e l'Addestramento del Drago

Noi non siamo la nostra mente. Lo abbiamo già letto e sentito centinaia di volte e lo sperimentiamo anche in meditazione . Io amo utilizz...