venerdì 23 settembre 2016

9 Idee per Sviluppare La Forza di Volontà

Una delle prime caratteristiche da sviluppare nella pratica magica del primo e secondo livello di Iniziazione all'Ermetica è la Forza di Volontà.

Senza questo Potere Interiore, senza questo fuoco che arde dentro, non riusciremmo mai a creare o raggiungere ciò che desideriamo.

Infatti possiamo considerarla come l'energia che ci permette di raggiungere i nostri obiettivi (grandi o piccoli che siano) e di superare le nostre debolezze o abitudini negative (ad esempio fumare).

La forza di volontà rappresenta in sintesi una sorta di braccio di ferro tra due "parti" all'interno di noi stessi: la parte che vogliamo diventare e la parte che reagisce per impulsi (la parte animale).

Ma come fare per sviluppare la regina delle virtù?

1. La forza di volontà si allena come un muscolo.


Piccoli passi alla volta, prendendo consapevolezza della lotta interiore, tra la mente delle reazioni impulsive e la mente superiore...

La nostra parte subconscia non ama i cambiamenti, il suo scopo è preservare per proteggerci. Le novità possono essere imprevedibili e pertanto cerca di mantenere lo status quo.

La nostra parte conscia invece ci spinge avanti, a cambiare, a migliorarci costantemente, ad "alzare la sbarra" di quello che siamo abituati a fare..

Un po' forzatamente potremmo considerarli come il diavoletto e l'angioletto sulla spalla di tanti cartoni animati.


2. Sviluppare e coltivare una forte immagine del Sè Futuro, del Sè Realizzato al termine del percorso magico ermetico.

Come vorrai essere tra 10 anni? Come sarai a livello fisico, energetico e mentale?
E poi chiediti frequentemente... il mio Sè Futuro cosa penserà di quello che sto facendo adesso?

Oppure come questa azione influenza il mio Sè Futuro fra 10 giorni? 10 mesi? 10 anni?
Oppure che cosa direbbe o farebbe al posto mio il mio Sè Futuro?


3. Sviluppa una forte motivazione. Trova tutti i perchè per ciò che vuoi fare.

Quali cose positive potrai sperimentare ogni giorno quando diventerai il tuo Sè Ideale? (Cioè il Sè Futuro). Amplifica le sensazioni.
Che cosa succederà invece se non fai quello che dovresti fare per diventare il tuo Sè Ideale.
Amplifica le sensazioni.

4. Fai in modo da ridurre le tentazioni.

Organizza tempi e spazi in modo da non avere proprio (o ridurre sensibilmente) tutte quelle tentazioni che ti allontanano dalla persona che vuoi diventare.

A quale delle due parti della tua mente stai dando ragione?
Pianifica le tue azioni e fai in modo da evitare di passare davanti alle tentazioni.

5. Stabilisci i tuoi obiettivi. Fai una lista delle cose che vuoi ottenere.


Stabilisci i tuoi obiettivi prioritari, scrivi una lista di cose che vuoi e poi scegline tre veramente importanti che ti impegnerai a raggiungere.

6. Pianifica e agisci.

Fermati spesso per vedere a che punto sei. Pianifica, osserva se ti stai muovendo nella giusta direzione oppure no. Respira, datti tutto il tempo necessario.

Stabilisci tutti i passi necessari per diventare il tuo Sè Futuro e raggiungere tutti i tuoi obiettivi.

7. Rilassati, medita e riduci lo stress.

Lo stress ci porta verso le tentazioni e riduce l'impatto della mente razionale. Quando siamo sotto stress tendiamo a reagire piuttosto che ad agire.

Tutte le tecniche che riducono lo stress hanno un impatto positivo sulla forza di volontà.

8. Vivi una vita equilibrata, piena ed armonica.

Mangia sano, dormi un sufficiente numero di ore, fai attività fisica ed allenati ogni giorno a sviluppare la tua concentrazione e la capacità di focalizzarti.

Sii consapevole mentre mangi, bevi o respiri, con le tecniche del primo livello.
Una buona fisiologia di base alimenta la forza di volontà e l'energia disponibile.

9. Diventa produttivo

Fai in modo che siano piccoli i compiti che ti impegni a fare, semplici e brevi le azioni.
Se puoi farlo in meno di 3 minuti, fallo subito e non procrastinare.
Registra quanto ti senti meglio quando riesci a terminare ciò che hai iniziato, oppure fai caso a come ti senti quando rimangono un sacco di cose da completare.
Mantieni il tuo ambiente ordinato.

Bene, penso che questi nove punti possano esserti utili per sviluppare la forza di volontà utile al tuo cammino magico-ermetico, o se non altro, almeno utili per la tua vita.

sabato 17 settembre 2016

Il Segreto dell'Alchimia è lo Specchio dell'Anima

Chi conosce gli altri è saggio, 
chi conosce se stesso è illuminato
Lao Tzu

L'autoanalisi è uno dei più importanti preliminari della magia. Molti sistemi occulti saltano questa parte e questo è il motivo per cui non ottengono buoni risultati. Questo lavoro psichico preliminare è indispensabile per ottenere l'equilibrio magico, senza di cui ogni sviluppo reale è impensabile.

E questo per lungo tempo è stato un mio errore. Mi sono dedicato molto a tutti gli altri aspetti della pratica, ma ben poco sia all'autoanalisi, sia alla trasformazione del carattere. Eppure questa è la chiave di volta.

Oh cavolo, ho rivelato il segreto dei segreti. Ma tanto lo so che quasi nessuno ci crederà e ancor meno lo metteranno in pratica, quindi mi sento a posto con la coscienza. :)

Ma torniamo allo Specchio dell'Anima. Molti praticanti della Via Ermetica lo relegano ai primi passi, ai preliminari, eppure questo è il Fondamento di tutto lo sviluppo magico e va portato avanti livello dopo livello fino alla completa maestria.

Lo Specchio dell'Anima è normalmente diviso in 2 parti: nero con i difetti e bianco con le virtù (i punti di forza) ed è strettamente personale, perchè siamo tutti "pezzi unici" e non è possibile copiare lo "Specchio" di un altro per fare prima.

L'osservazione di sè è la chiave per analizzare la propria personalità, ma personalmente io utilizzo anche l'Astrologia. L'analisi del mio tema natale e la meditazione sullo stesso è di grande aiuto per me.

Le parti bianca e nera dello specchio richiamano direttamente al simbolo del Tao ed infatti abbiamo tratti caratteriali che possono essere opposti. Da una parte ciò di cui vogliamo liberarci e dall'altra ciò verso cui tendiamo.

Quando gli specchi sono trascesi si passa ad un'altra fase che io chiamo dello Specchio d'Oro, ma questa è un'altra storia, di cui forse parlerò tra un paio d'anni.

Ma torniamo all'Astrologia. L'analisi del tema natale mi è molto utile perchè mi aiuta già a suddividere i tratti caratteriali secondo gli elementi e secondo i tre livelli di importanza. Ma nota bene... il tema natale va meditato. Non è sufficiente prendere ciò che ci dice il libro o il software.

Una volta che gli specchi sono completati si procede alla trasmutazione delle caratteristiche negative in positive, cominciando già con le semplici tecniche del primo livello di Iniziazione all'Ermetica e poi con quelle più specifiche del secondo.

Lavorando costantemente su di sè, sull'equilibrio degli Elementi e raffinando la propria personalità, automaticamente si schiuderanno infinite possibilità.

Bardon diceva che più l'essere umano è bilanciato (in equilibrio, in armonia) e più si aprono i portali del mondo invisibile ed è anche per questo che nel libro Questions and Answers, affermava che amore e umiltà possono sostituire tutti gli esercizi ermetici. Sarà questo il motivo per cui i santi possono fare miracoli?

Il Controllo della Propria Mente

L'obiettivo dell'addestramento mentale del primo livello di Iniziazione all'Ermetica è il controllo della propria mente. L...