Sviluppare le Facoltà Psichiche ESP (Percezione Extra Sensoriale)

Quando si comincia  l'addestramento nella Scuola di Bioenergia lo sviluppo della percezione extrasensoriale (ESP) diventa una possibilità concreta e reale.

Ma come fa un esercizio di sviluppo della bioenergia a potenziare le facoltà psichiche ed ESP?

L'unico fattore chiave che si deve comprendere è che l'allenamento fisico "interno" opera un'azione diretta sulle capacità mentali connesse al fenomeno ESP.


Quando si combinano insieme esercizi fisici e mentali si creano nuove connessioni neuronali nel sistema nervoso che aprono portali nell'attingere alle risorse interne della mente.  Portali che molti cercano in lungo e in largo nelle varie tradizioni, ma che sono già dentro di noi... vanno solo attivati.

Le scuole dei "misteri" hanno tenuto tutto nascosto e tramandato nei secoli ad un ristretto numero di iniziati.
Eppure queste capacità latenti cominciavano ad emergere quando eravamo piccolini, anche se sono state stroncate dalle convinzioni limitanti che ci sono state imposte.


Quello che dobbiamo fare è restituire sensibilità al corpo, dopo anni e anni di torpore e perdita delle sue capacità, è il momento di riattivare i motori

Senza conformarsi a ciò che è normale o ciò che non lo è. 
L'unica cosa normale è il concetto di normalità. 
E come dico sempre: "La norma è solo la media, non la verità"

Sicuramente ci va un po' di tempo per recuperare sensibilità, un po' di volontà e di determinazione, ma tutto è possibile a chi decide di volerlo veramente.

Il modo più semplice per ottenere risultati è di entrare in uno stato meditativo, rilassare il corpo e ricondizionarlo a percepire oltre i limiti che gli sono stati imposti. Sembra facile vero? E infatti lo è, se sai come fare.
 

E' facile seguire una strada quando si dispone di una mappa che guidi passo-passo lungo il percorso.
La cosa divertente è che, quando si sa cosa si deve fare, il tempo per la pratica si recupera molto facilmente, ad esempio quando si torna a casa in treno, oppure la sera dopo cena... Si può adattare il proprio ritmo in modo più blando o più aggressivo, secondo le proprie esigenze.

Occorre solo chiedersi se ci si vuole concedere o meno la possibilità di ottenere il massimo dalla propria mente, dalla propria bioenergia e dal proprio corpo per sviluppare il pieno potenziale inespresso che è dentro ognuno di noi.


Noi possiamo andare oltre il velo della percezione sviluppando capacità psichiche, che ci permettono di vedere, sentire e toccare cose che la maggior parte delle persone nemmeno immaginano.
 

Chiaroveggenza, chiaroudenza e chiarosenzienza amplificano enormemente le capacità sensoriali.

CHIAROVEGGENZA

Capacità di vedere la dimensione spirituale, di vedere oltre lo spazio ed oltre il tempo. 
Vi sono tipologie differenti di chiaroveggenza. 
Visione Interiore. Si tratta di visioni straordinariamente chiare, dettagliate e ricche di impressioni sensoriali.
Visione Esteriore. L'immagine appare come sovrapposta alla dimensione fisica...  questa forma di visione è un'estensione della precedente in cui la visione interiore viene trasmutata in visione esteriore (visione ad occhi aperti)
- Vedere una sagoma luminosa
- Percezione spontanea ed improvvisa di eventi lontani 
- Percezione rallentata di un evento
- Vedere lucine intorno a sè o luci intorno alle altre persone o oggetti senza rilevare alcuna fonte naturale o artificiale.

CHIAROUDENZA

Capacità di sentire la dimensione spirituale, le voci degli spiriti, suoni o voci dal passato o dal futuro.
A volte le chiaroudenza si può manifestare indipendentemente da altre percezioni extrasensoriali (ESP).
Molte persone che non riescono a vedere il mondo spirituale, riescono ugualmente a sentire voci, suoni o rumori che non provengono da alcuna fonte fisica.
Il chiaroudente percepisce il suono "fisicamente".

- Udire musica, suoni o dialoghi senza alcuna fonte fisica rilevabile nelle vicinanze

CHIAROSENZIENZA

Capacità di percepire al tatto la dimensione spirituale, sia direttamente, il tocco di uno spirito, sia indirettamente provando sensazioni/emozioni/intuizioni.
L'intuizione base può essere considerata una forma di chiarosenzienza. Ad esempio una sensazione nel cuore o in gola.

- Sentire una presenza vicino o il suo "tocco"
- Sentire che qualcuno ci sta guardando, poi girandosi incrociare lo sguardo di una persona
- Sentire o meno una compatibilità di base con qualcuno che si è appena incontrato
- Individuare la posizione di acqua o altri materiali tramite percezione extrasensoriale (anche con l'ausilio di amplificatori come pendolo o bacchetta)
- Individuare oggetti smarriti senza vederli 
- Aprire un libro alla pagina esatta che si sta cercando

Questa capacità possono essere "naturali" o sviluppate spontaneamente oppure tramite incidenti o traumi che le attivano.
Ma possono anche essere sviluppate attraverso un apposito addestramento.

Il primo compito è quello di portare le onde cerebrali sulle frequenze Theta, per cui è necessario acquisire ottime capacità di meditazione. Il Theta ci permette di acquisire un "ponte" tra la coscienza attiva (alfa e beta) e l'inconscio (delta).

Quando il cervello si sintonizza per lunghi periodi sulla frequenze theta, inizia ad emettere spontaneamente onde Gamma che coincidono con lo sviluppo di capacità extrasensoriali e proiettive.