La Coscienza dell'Acqua

Di recente ho visionato un DVD intitolato "La Coscienza dell'Acqua" di Masaru Emoto.

Masaru Emoto nel 1984 iniziò ricerche approfondite sull’acqua, dopo aver incontrato il bio-chimico Lee H. Lorenzen, inventore della “microcluster water” (un’acqua energetizzata che aveva effetti terapeutici).
Nell'ottobre 1992 ricevette il diploma di dottore di medicine alternative alla Open International University di Mumbay.

Dopo aver messo a punto la sua tecnica di refrigerazione, cominciò ad esaminare e fotografare diversi tipi di acqua, come l'acqua dell'acquedotto di diverse città del mondo, e quella proveniente da sorgenti, laghi, paludi, ghiacciai.

Quindi gli venne l'idea di esporre l'acqua alle vibrazioni della musica, delle parole (pronunciate o anche soltanto scritte sulle bottiglie dei campioni d'acqua) e persino dei pensieri.

I risultati dei suoi esperimenti mostrano, che i cristalli d’acqua, così trattati, cambiano struttura a seconda dei messaggi che ricevono.


Nei suoi esperimenti, ha scoperto che quello che l'uomo dice o pensa genera delle forme particolari sull'acqua che sta congelando, imprimendo una forma geometrica caratteristica (e qui possiamo collegarci direttamente alla geometria sacra, perchè se il pensiero e l'energia generano la forma, di riflesso anche la forma vibra alla lunghezza d'onda dell'energia richiamando quella desiderata).

A seconda dei pensieri, ma soprattutto delle emozioni in gioco, si formavano (si formano) cristalli di incomparabile bellezza, quasi come fossero centrini ricamati (ma qui mi vengono in mente subito anche i crop-circles) o cristalli grezzi ed informi.

Come si può facilmente immaginare, le parole positive creavano strutture cristalline simmetriche a livello molecolare, mentre le parole negative avevano effetto opposto.
Anche la musica, suonata in fase di congelamento, determinava diversi reticoli cristallini, a seconda se la musica ispirasse gratitudine o amore (bellissimi reticoli esagonali), oppure rabbia e frustazione (cristalli informi o asimmetrici).

Anche la stessa parola scritta in lingue differenti, determinava cristalli differenti. Ad esempio "Thank You" ed "Arigato" che significano entrambi "Grazie" mostravano diverse strutture.
La vibrazione energetica quindi anche se simile nel significato, è differente tanto da produrre effetti obiettivi nel mondo reale.

Così l'acqua funziona da ricevitore e ritrasmettitore, può essere caricata con l'energia e il pensiero e può trasmettere così la sua particolare vibrazione. Diversi sistemi parlano di questa capacità dell'acqua. Ne ho trovato menzione nei lavori di Franz Bardon, nel Reiki e negli studi compiuti qualche anno fa in Russia (di cui ho visto anche un interessante documentario).

La Coscienza dell'Acqua
I cristalli d’acqua rivelano l’influenza dei pensieri sulla realtà fisica
€ 24.5