Forme pensiero

Il mondo astrale è un mondo formato essenzialmente da forme pensiero.
Tutto ciò che pensiamo con insistenza si forma in questo luogo etereo e vi risiede.
Quando più persone pensano alle stesse cose e vi forniscono attenzione e quindi energia non si parla più di forma pensiero ma di eggregora.
L'eggregora può diventare talmente forte da assomigliare ad un vortice gigantesco di energia che pulsa all'infinito (e questo mi fa pensare subito agli Antichi Dei del Necronomicon di Lovecraft).

Così la maggior parte delle divinità è costituita da un'eggregora. Pensieri, racconti, storie, canti, ripetizioni e ripetizioni, rinforzo di tali pensieri, vanno a costituire un'eggregora che prende vita, che prende corpo, come un Tulpa gigante (una forma pensiero creata inizialmente come assistente).

E così sorgono profeti ispirati da questa forma pensiero, si scrivono testi sacri e più si crede a tale divinità e più questa diventa potente, e su questa divinità affluiscono pensieri, preghiere ed emozioni... emozioni = energia.
Più sono grezze le emozioni e più sono gustose, più sono cariche energeticamente... paure, fobie, rabbia... e la forma pensiero cresce e cresce nell'astrale e acquista potere nell'inconscio collettivo.

"Parlatene bene, parlatene male, purchè se ne parli". E così l'eggregora cresce.
Finchè un giorno non ha più bisogno di un sostegno esterno perchè ormai è solidamente costruita e diventa autonoma.

USO DELLE FORME-PENSIERO

In magia (ma anche nel Silva Mind) si creano forme pensiero a cui si dà forma (ad esempio una sfera di energia) e poi si danno missioni da compiere, cose da fare. Bisogna fare attenzione con queste forme pensiero, perchè possono arrivare a parassitare il mago, se mal strutturate e ben nutrite, quindi non ben sotto controllo. Occorre smembrarle e dissolverle se non più utilizzate.
Una forma pensiero è come un robot spirituale, un'intelligenza artificiale.

In realtà esistono due tipologie di servitori:
  • forme pensiero (o elementali), create con immaginazione e intenzione (agiscono sul piano mentale)
  • essenze strutturate (o elementari), create in modo strutturato (agiscono su tutti i piani)
Le caratteristiche di un servitore sono:
1. Specificità di azione (es. salute, per un servitore guaritore)
2. Nome specifico e non comune (potremmo dire un codice di attivazione). Può essere attivato tramite il suo nome, una frase o un gesto rituale (àncora)
3. Armonia con l'elemento corrispondente
4. Forma
5. Durata (il servitore vive grazie all'energia dell'operatore e quindi potrebbe consumarne l'energia). Il metodo di dissoluzione può essere differente, ad esempio bruciarne il "codice di attivazione", ripetendo lentamente il nome al contrario e immaginando che si dissolva.
6. Luogo di conservazione (es. pietra, sfera, statua, disegno...)

CREARE UN ELEMENTALE
1. Scegli il contenitore (oggetto, immagine - reale o di fantasia - sfera energetica)
2. Caricalo con bioenergia (elemento specifico all'azione)
3. Caricalo con desiderio di azione
4. Programma nome e durata
5. Invialo all'azione, recidendo il legame con lui e dimenticalo
6. Al termine della missione, ritorna all'oggetto
7. Può essere ricaricato più volte per aumentarne la potenza 
8. Con il pendolo si può valutare se sta lavorando, se ha compiuto la missione o se necessita di maggiore energia.

Forme pensiero per la guarigione

2 commenti:

  1. volevo domandare una cosa
    ma il pensiero si alimenta con l'agire? Bisogna osservarsi per eliminare i pensieri?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una forma pensiero si alimenta con il pensare. Per eliminare i pensieri e percepire lo stato di vuoto devi iniziare a meditare.

      Elimina