I Tre Pilastri della Pratica Alchemica


L'intera pratica alchemica è basata su tre pilastri che sono il corpo fisico, la mente e lo spirito.

La pratica dev'essere graduale ed equilibrata sui tre livelli, in una crescita costante e continua.

L'Addestramento Fisico consiste nelle tecniche che sono presentate nel programma di Acqua&Fuoco ed in molte altre tecniche più avanzate e successive a questo programma.

In pratica sono tecniche di amplificazione e mobilitazione dell'energia nel corpo e intorno al corpo, tecniche che aumentano gradualmente il livello di bioenergia espressa e percepita.
L'obiettivo non è solo quello di stare bene a livello emozionale, ma di determinare risultati osservabili.

Consiglio sempre di tenere un diario delle proprie pratiche. Inoltre non bisogna esagerare con la pratica, ma progredire in modo graduale e costante.
L'esercizio maestro della pratica fisica è la Forma di Circolazione della Bioenergia che permette lo sviluppo del sistema nervoso ed una migliore circolazione del flusso.
Altra tecniche molto importanti che agiscono su due livelli diversi ma che insieme si mantengono in equilibrio sono la Meditazione Fuoco e la Meditazione Acqua.
La pratica dev'essere bilanciata costantemente tra queste due polarità.

L'Addestramento Mentale è basato sulla meditazione in quanto questa è il Pannello di Controllo che ci permette l'accesso ad un migliore controllo di tutte le capacità della mente. 
La mente è come un computer e si deve imparare a conoscerla ed utilizzarla. 
Così la pratica dell'autoipnosi e della visualizzazione permette una riprogrammazione dell'intero processo per risultati superiori.

La mente va costantemente messa a fuoco, poichè quotidianamente è sottoposta a continui stimoli che tendono a distrarla continuamente. La presenza e la messa a fuoco diventano pertanto aspetti fondamentali della pratica. Alcuni chiamano questa pratica il mantenimento del Fuoco Alchemico.

Ci sono poi specifici esercizi di concentrazione e visualizzazione che aumentano il potere della mente.
Così la mente deve essere mantenuta attiva, sveglia e soprattutto orientata verso ciò che si desidera per attivare la cosiddetta Legge di Attrazione, che oltre ad attrarre cose e persone, ci permette anche di acquisire informazioni sempre migliori (se è ciò che desideriamo).

Ricordiamoci inoltre che la Mente Controlla i Pensieri e non dobbiamo assolutamente permettere il contrario.

L'Addestramento Spirituale comincia con la programmazione quotidiana dell'inconscio per riattivare la connessione con il proprio Spirito.
Meditazioni ed esercizi mentali aumentano la sensibilità dello Spirito pertanto vanno portate avanti con costanza.
Così allo stesso modo ci sono pratiche energetiche che agiscono direttamente sui Centri Psichici (Chakra) che sono connessi direttamente ai sensi dello Spirito.

Altre tecniche sono legate alle pratiche di Proiezione Astrale (OBE) che permettono la separazione dello Spirito dal corpo fisico ed il suo spostamento attraverso altre dimensioni spazio-temporali.

Con la pratica piano piano si comincia ad identificarsi con lo Spirito che è in noi, più che con il corpo fisico, lo si sente, lo si percepisce, lo si vede anche allo specchio, è un vero cambio di percezione, la sensazione di essere uno Spirito Potente e capace di cose incredibili per la maggior parte delle persone.